È stata ritrovata riversa nel letto della sua abitazione. A dare l'allarme lo stesso assassino, un uomo di 55 anni che si è costituito, confessando l'omicidio poco prima dell'alba di stamane. Sconosciuto il movente. I carabinieri stanno al momento indagando sulla dinamica dei fatti. Entrambi i conviventi erano incensurati.

I fatti e la vittima

La tragedia si è consumata a Roma, in un appartamento sito nel vicolo del Babuino a Roma, questa mattina 1 maggio. La vittima, un'insegnante di 47 anni, è stata ritrovata nell'abitazione riversa nel letto, con alcune evidenti ferite alla testa provocate da un corpo contundente, come riportato anche da Ansa, in una prima diffusione della notizia del femminicidio.

Il cadavere è stato ritrovato dai Carabinieri nel letto, probabilmente trasportato dall'uomo a seguito del fatto, come riportato su Repubblica.

Il ritrovamento del corpo in vicolo del Babuino

Il corpo è stato rinvenuto privo di vita a seguito della dichiarazione del convivente della vittima, un uomo di 55 anni che si è presentato poco prima delle 6:00 (le 5:45, come riportato da alcuni giornali locali) di questa mattina presso la caserma dei carabinieri autodenunciandosi. L'uomo, incensurato, si è costituito e si è consegnato ai Carabinieri per le indagini del caso.

L'intervento è stato effettuato dai Carabinieri di Roma Centro e dal Nucleo radiomobile della stessa Capitale. Sull'assassinio al momento indagano i Carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale. Sul posto sono in corso i rilievi scientifici della VII sezione per raccogliere le informazioni necessarie alla ricostruzione del femminicidio.

L'uomo si è consegnato ai Carabinieri

Secondo le ultime dichiarazioni dell'uomo che ha confessato di aver ucciso l'insegnante, il 55enne è un impiegato bancario, sconosciuto alle forze dell'ordine: 'L'ho uccisa io'; non si conosce invece il movente dell'omicidio e cosa ha portato l'uomo a compiere il folle gesto.

Il femminicidio potrebbe avere motivazioni passionali. I due erano entrambi incensurati e vivevano nell'appartamento in cui è avvenuto il fatto, il cui orario non è ancora chiaro ai carabinieri. Nelle prossime ore si potranno conoscere i dettagli della tragedia, e il movente; l'orario del decesso sarà stabilito dall'esame autoptico.

Un altro femminicidio a Roma

L'omicidio si verifica a pochi mesi di distanza di un altro femminicidio avvenuto nella Capitale a opera dell'ex fidanzato Vincenzo Paduano della 22enne Sara Di Pietrantonio, il cui corpo semicarbonizzato nella sua auto era stato ritrovato madre in via della Magliana, uscita a cercarla preoccupata nel non vederla rientrare a casa a seguito di una sua ultima telefonata 'Sto rientrando a casa'.

Se desiderate restare aggiornati sulle notizie di cronaca, o sui concorsi e selezioni nel mondo della scuola in Italia e all'estero, seguiteci cliccando su 'Segui' a fianco del nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!