Ha dell'incredibile quanto capitato ad alcuni tifosi bianconeri. Secondo quanto riferito dalla testata Brindisi Report e ripreso dai maggiori quotidiani nazionali, un gruppo di sei tifosi pugliesi della Juventus, di ritorno dallo stadio Olimpico di Roma, è stato aggredito da un gruppo di ultrà del Napoli.

La violenza ultrà in un'area di servizio nei pressi di Frosinone

Il tutto è accaduto in un'area di servizio dell'autostrada nei pressi di Frosinone. Secondo quanto si apprende, era circa l'1.30 di notte, il gruppo di tifosi era di ritorno dall'Olimpico di Roma, dove si era recato per assistere alla sfida tra la Juventus e la Roma.

Le vicende sportive dell'Olimpico sono risapute, con la formazione allenata dal tecnico toscano Massimiliano Allegri uscita sconfitta per 3-1 nello scontro diretto contro i giallorossi di Luciano Spalletti, ma la cosa grave è quanto successo dopo. Oltre al danno la beffa per i tifosi pugliesi. Secondo le ricostruzioni, un furgoncino con i sei tifosi della Juventus, fermatosi per fare rifornimento, è stato attaccato da ultrà del Napoli, che armati di mazze ed estintori, hanno preso di mira i bianconeri, tentando addirittura di incendiare il mezzo che trasportava i tifosi della Juve.

Tragedia sfiorata per l'attacco degli ultrà napoletani

Una delle vittime dell'accaduto, è stato intercettati da Brindisi Report ed ha raccontato così i fatti: "Mentre eravamo fermi a fare rifornimento, uno di noi è sceso.

Improvvisamente un gruppo composto da quattro tifosi del Napoli si è scagliato contro il nostro amico che era fuori dal pulmino. A quel punto, ovviamente, abbiamo cercato di scendere dal furgone per difendere il nostro amico, ma immediatamente dopo sono arrivati altri 30 forse 40 tifosi del Napoli ed hanno spaccato i vetri del nostro mezzo con bastoni ed estintori.

Ricordo che hanno anche acceso un fumogeno e lo hanno lanciato verso il furgone; il nostro mezzo ha rischiato di andare a fuoco con noi dentro".

Provvidenziale l'intervento della Polstrada

Fortunatamente è stato evitato il peggio poiché lo sportello centrale del veicolo ha retto. Il gruppo di tifosi (se così possono essere chiamati) poco dopo è stato allontanato dall’intervento di alcune pattuglie della Polstrada.

Uno spiacevolissimo accaduto, quindi, che amplifica ancora di più la diatriba tra le due fazioni, quella napoletana e quella bianconera. Purtroppo, non si tratta più di vicende solo sportive e la cosa grave è proprio questa. Stamani, intanto, i tifosi della Juventus aggrediti sono stati accompagnati in questura a Frosinone per sporgere denuncia e ricostruire la dinamica dei fatti.