Nella capitale iraniana Tehran è scattato il panico da circa un'ora, da quando 2 uomini e 1 donna si sono introdotti nel parlamento e hanno dato vita ad un conflitto a fuoco con le guardie di sicurezza.

L'emittente locale Press News sta cercando di fornire maggiori dettagli, ma sono ancora ignoti i motivi del gesto.

Personale preso in ostaggio al parlamento e kamikaze al mausoleo Khomeini

Notizie molto confuse giungono dai diversi media locali, ma si sa per certo che da ormai 12 anni l'Iran non era stato colpito d'attentati terroristici.

Quello che fa ancora più specie che secondo Press News, non dovremmo parlare di 3 attentatori ma dovremmo specificare che c'è anche una donna tra loro che si sarebbe fatta esplodere all'interno del parlamento.

Nel medesimo momento presso il mausoleo di Khomeini, dedicato al presidente scomparso ormai da tempo, alcuni uomini si siano fatti saltare in aria urlando ormai la frase che siamo costretti a sentire quotidianamente "Allah è grande".

Forze di sicurezza presidiano il parlamento e il mausoleo di Khomeini, Tehran blindata

Come avviene ormai per ogni attentato sono intervenute rapidamente le forze speciali iraniane che a breve dovrebbero riuscire ad entrare nell'edificio del parlamento per cercare di liberare gli ostaggi presenti al suo interno.

La città al momento è blindata ed è stato innalzato il livello di allerta nel Paese per attentati al grado massimo, anche perchè questo attentato è stato non solo contro i cittadini ma anche contro il governo simbolo di istituzione.

Le forze speciali stanno evacuando il mausoleo di Khomeini per svolgere maggiori indagini e tutelare le persone presenti al suo interno.

Isis rivendica, si temono altri attentati innalzati i livelli di sicurezza

Questi due simultanei attentati da questa mattina hanno destato molta preoccupazione nel Paese sia per la sporadicità di eventi simili all'interno del paese, sia per la rivendicazione da parte dell'Isis che ha minacciato il Paese di altri attentati a breve termine.

Un attentatore del parlamento in fuga, inseguimento con le forze speciali

Secondo quanto riporta l'agenzia di stampa locale Press News un attentatore sarebbe in fuga per le vie di Tehran e sarebbe inseguito dalle forze speciali che starebbero cercando di catturarlo, nel frattempo i restanti membri delle teste di cuoio iraniane stanno presidiando la zona del parlamento per fare irruzione al suo interno e liberare gli ostaggi.