Una storia di incuria ed abbandono. Una donna di Terni è accusata di aver ucciso il suo cane. Il dolce e tenero animaletto è stato trovato morto dai vigili urbani della città, in un balcone di un palazzo del quartiere di San Valentino. La padrona lo aveva abbandonato in terrazza, con solo due ciotole di cibo e acqua, ed è partita per le vacanze. Un vicino di casa della signora, vedendo l'animale in difficoltà, ha chiamato subito il pronto intervento, ma non c'è stato nulla da fare: il suo affezionatissimo amico a 4 zampe era già defunto da un paio di giorni. La padrona, adesso, è stata denunciata per uccisione di animale.

Pubblicità
Pubblicità

Il macabro ritrovamento

La povera bestiola è stata trovata accucciata sul terrazzino già in evidente stato di decomposizione. La serranda del balconcino, dove il piccolo quadrupede giaceva, era quasi completamente abbassata. "Fido" non poteva quindi rientrare nemmeno in casa per difendersi dalla calura estiva. Il cibo e l'acqua erano finiti da tempo, forse nel giro di una giornata. Il cagnolino ha sofferto la fame e la sete per tanto tempo prima di trovare una morte atroce, speranzoso e fiducioso nel rientro di una padrona che, invece, lo aveva abbandonato a se stesso per andare a divertirsi. I volontari dell'Enpa sono accorsi sul posto troppo tardi, quando ormai non c'era più nulla da fare.

Pubblicità

L'intervento dell'Enpa

L'episodio di Terni non è un caso isolato. Tra il mese di luglio e agosto, l'associazione difesa animali e ambiente (Aidaa) ha ricevuto più di 1.784 chiamate riguardanti cani abbandonati sui balconi. Molte delle segnalazioni, circa 500, sono sfociate in interventi di salvataggio di povere bestiole che rischiavano di morire per l'incuria dei padroni. Solo pochi giorni fa, i volontari della suddetta associazione hanno salvato 8 cani rinchiusi in appartamento senza cibo né acqua. Anche questa volta la padrona era andata fuori città per le ferie: quando è stata contattata, la donna ha risposto di non poter badare più a loro.

Molti gli abbandoni estivi

Ogni anno, più di 60mila cani vengono abbandonati o lasciati soli al loro destino. La gente è solita disfarsi del proprio "amico a 4 zampe" d'estate. Molti li abbandonano su autostrade e strade asfaltate prima di partire per le vacanze. Stando alle ultime statistiche, 8 cani su 10, che generalmente vivono in casa, muoiono di fame e di caldo entro pochi giorni. Decidere di lasciare il proprio animale in terrazza, equivale a condannarlo ugualmente ad una morte lenta, non c'è alcuna differenza.

In realtà, è bene ricordare che prendere un cucciolo in casa è un impegno serio. Chi adotta un animale dovrebbe quantomeno garantirgli in ogni periodo dell'anno la sicurezza e l'affetto che gli ha sempre promesso, se non altro per senso civico. Invece sono ancora moltissimi, in Italia, coloro che mostrano una certa indifferenza verso il problema.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto