Un altro terribile incidente stradale si è consumato in queste ultime ore sulle carreggiate della nostra penisola italiana. Questa volta vittima della strada è stato Francesco Reali, il quale ha perso la vita poco dopo le ore diciannove lungo la Tre Valli all’altezza di Santo Chiodo a causa di un scontro molto violento contro un’autovettura. Per lui, nonostante il rapido arrivo dei soccorsi del 118, non c’è stata alcuna cosa da fare.

Le dinamiche

Stava transitando sulla via citata in precedenza a bordo della sua motocicletta quando Francesco Reali si è scontrato contro un’utilitaria bianca condotta da un ragazzo di venticinque anni.

Le dinamiche dell’accaduto sono ancora tutte da ricostruire da parte delle Forze dell’Ordine, ma ciò che si sa è che l’impatto tra i due veicoli è stato tanto violento quanto fatale per il motociclista. I due mezzi, dopo l'incidente stradale, sono andati completamente distrutti, ed il centauro è morto sul colpo a causa del terribile impatto contro il manto stradale dopo il balzo dalla propria vettura. Il 25enne tuttavia è rimasto in vita, ma è stato successivamente trasferito al centro ospedaliero più vicino a causa di diverse ferite: i medici difatti hanno accertato il suo politrauma con frattura scomposta del femore. In questo momento il ragazzo si trova ancora in fase di accertamento e diagnosi varie per precauzione.

I soccorsi

Tempestivo è stato l’intervento dei soccorsi, i quali sono arrivati qualche minuto dopo sul posto. Ad intervenire è stata l’autoambulanza assieme anche ad una pattuglia dei Vigili del Fuoco assieme a quella delle Forze dell’Ordine: purtroppo i soccorritori hanno potuto solo constatare il decesso di Francesco Reali avvenuto nel giro di pochi minuti dopo lo scontro con la strada. I Vigili del Fuoco invece hanno provveduto a liberare la carreggiata dai mezzi incidentati per ripristinare al più presto possibile il regolare traffico.

La Polizia Stradale invece ha provveduto alle prime ricostruzioni del sinistro stradale che si stanno svolgendo tuttora. Ad intervenire inoltre, una volta saputo della scomparsa dell’uomo, è stato Luigino Santirosi, titolare dell’oleificio Costa d’Oro dove i due lavoravano assieme da diverso tempo. Tantissimo il dolore da lui provato dopo la notizia della scomparsa di uno dei suoi più cari conoscenti, sia in ambito di amicizia sia a livello lavorativo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto