Un altro drammatico e triste incidente stradale si è consumato sulle nostre carreggiate in questi ultimi giorni. A perdere la vita, in questo caso, sono stati un ragazzo di soli ventuno anni ed un uomo di quarantasette: si chiamavano rispettivamente Thomas Morandin e Vanni Bresolin, e per entrambi, in seguito al violento impatto avvenuto in provincia di Treviso, non c'è stato nulla da fare.

La dinamica dell'incidente

Stando ad una prima ricostruzione della dinamica dei fatti effettuata dalla Polizia Stradale, il giovane guidatore di una Fiat Punto stava transitando sulla strada regionale 348 quando, improvvisamente, mentre era in curva è andato a schiantarsi violentemente contro la Peugeot 308 che transitava in direzione opposta, guidata dal conducente più anziano.

L'impatto tra le due autovetture è stato violentissimo, causando il decesso sul colpo dei due automobilisti. Il 21enne era un giovane operaio edile che viveva con i propri genitori, mentre il 47enne era un falegname che ha lasciato le sorelle Lucia e Gianna, assieme alla madre Teresa.

I soccorsi

Tanto tempestivo quanto inutile è stato l'intervento dell'autoambulanza sul luogo dell'accaduto. I sanitari del 118, infatti, hanno solo potuto constatare la morte dei due conducenti in seguito al violento sinistro stradale.

Anche una pattuglia dei Vigili del Fuoco è arrivata sul luogo del tragico evento, occupandosi di liberare la carreggiata dalle due autovetture incidentate. Il traffico, pertanto, è stato ripristinato all'incirca verso le 3 del mattino, quando sono terminati i rilievi della Polstrada. Inoltre, dopo essere stato avvisato dai pompieri, è intervenuto anche Flavio Dall'Agnol, attuale sindaco di Borso del Grappa, il quale conosceva di persona il 47enne deceduto.

Non è l'unico incidente stradale

Purtroppo, quello verificatosi nella scorsa notte, non è stato l'unico sinistro stradale accaduto in questi ultimi giorni in Italia. Qualche giorno fa, infatti, un uomo di Battipaglia, in provincia di Salerno, è rimasto coinvolto con la sua Fiat Grande Punto in un incidente con una Opel Insignia. Quest'ultima era guidata da un ragazzo di venticinque anni che fortunatamente è rimasto illeso.

Discorso inverso, invece, per il conducente della Punto, il quale è morto sul colpo subito dopo l'impatto. A bordo della Fiat c'era anche il figlio della vittima che è rimasto ferito, ma per fortuna non è in pericolo di vita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto