Sospetti e polemiche in Argentina per il caso dell'impiegato che ha deciso di cambiare sesso. In molti sospettano che la decisione di Sergio Lazarovich sia stata dettata da motivi di opportunità visto che le donne nel paese sudamericano vanno in pensione con cinque anni di anticipo. Il contabile ha 60 anni ed è un impiegato storico dell'Afip de Salta ed ha spiazzato colleghi ed amici quando ha comunicato di aver mutato il nome da Sergio a Sergia. L'uomo è diventato un caso mediatico ed ha creato un importante precedente dal punto di vista legale.

Ai sospetti dei critici Lazarovich ha risposto a muso duro: 'I media mentono, dovrebbero informarsi un po' di più, mentono, non ho avviato nessuna procedura ad Anses' ha riferito al quotidiano El Tribuno. L'impiegato ha sottolineato di aver fatto il cambiamento di genere per questioni personali e non legate ad altri aspetti: 'Le motivazioni sono mie e non devo spiegare niente a nessuno'. Sergio ha affermato che non si aspettava di suscitare tanto clamore per una scelta personale. 'Mi ha informato della situazione mia figlia'.

Secondo i media locali i suoi colleghi di lavoro sono divisi tra stupore e incredulità visto che Sergio non aveva mai espresso finora il suo desiderio di cambiare identità sessuale.

'Non devo spiegare i motivi del cambio di identità'

Alcuni hanno descritto il sessantenne come una persona non ligia al lavoro rimarcando che spesso chiedeva permessi per assentarsi in ufficio. Nel corso della trasmissione Nosotros a la Mañana il direttore del registro civile di Salta ha confermato il cambio di genere di Lazarovich, ma ha chiarito che il processo è stato effettuato negli uffici di Tucumán.

Il dirigente ha precisato che la procedura seguita è conforme alle leggi vigenti e che ogni sospetto è una questione puramente soggettiva. Inoltre Matías Assenato ha spiegato che la procedura è relativamente semplice. In buona sostanza bisogna solo presentare una richiesta in cui dichiari di voler beneficiare dalla legge sull'identità di genere e non sono necessari interventi chirurgici o terapie ormonali.

'Non c'è nulla che ci impedisca di prendere questo tipo di procedura'.

'Basta rettificare solo il nome per il cambio di sesso'

Il direttore del registro civile di Salta (Argentina) ha aggiunto che basta rettificare il nome (da Sergio a Sergia) per determinare il cambio di sesso. 'Il richiedente conserva lo stesso documento, si tratta di una procedura amministrativa che dura circa sei mesi'. Il capo del registro civile ha puntualizzato che con la legge sull'identità di genere non è necessario effettuare alcun procedimento giudiziario e basta semplicemente registrare il cambiamento di genere e nome.

'La legge non richiede che ci sia un intervento chirurgico o ormonale'. Assennato ha comunque evidenziato la necessità di approfondire l'argomento per evitare situazioni limite. 'Ha già 60 anni. Non abbiamo nulla per confermare che voglia andare in pensione'.

Segui la nostra pagina Facebook!