L’uso della cannabis ormai è sempre più sdoganato. Anche in Italia, ormai da diversi mesi, si può acquistare legalmente della cannabis con bassi livelli di THC. Ma com’è davvero la canapa? A cosa serve? Quante tipologie ne esistono? Queste sono solo alcune delle domande a cui risponderanno gli esperti che si incontreranno per il Mary Jane, festival che si terra a Berlino dal 8 al 10 giugno 2018. Questa sarà la terza edizione e vedrà la presenza di tutti i più importanti marchi del mondo. L’evento si terrà all’Arena Berlin, uno spazio espositivo di oltre cinquemila metri quadrati lungo la Sprea, il fiume di Berlino

L’evento

Bisogna precisare che in questa sede non si parlerà della canapa in quanto “droga”.

Verranno invece esposte tutte quelle caratteristiche che rendono questa pianta utile in abiti come le costruzioni o l’alimentazione. Questa pianta, a lungo molto contestata si sta rivelando ricca di potenzialità solo in parte ad oggi sfruttate. Da qui l’idea di creare questo di festival, un luogo di incontro ma anche di superamento del pregiudizio. L’evento di tre giorni non sarà costituito solo da conferenze e letture, ci saranno anche concerti live.

I relatori

Tra le conferenze più attese ci sono quelle di Michael Knodt, del dottor Christian Kessler e di Mr. José. Questi sono tra i maggiori esperti nell’ambito della canapa. Michael Knodt parlerà della speculazione avvenuta sul prezzo della marijuana.

Parlerà del come e, soprattutto, del perché il prezzo della canapa sia aumentato del 40% dal momento in cui l'uso è diventato legale in campo terapeutico. Interessante sarà anche l’intervento del Christian Kessler che parlerà dei pro e dei contro dell’uso della canapa in ambito medico. Attenzione particolare verrà posta sulle quantità da somministrare, sulle controindicazioni e sui reali effetti benefici.

L’ultimo relatore invece parlerà della coltivazione, dl tipo di terreno necessario, dell’esposizione e di tutto ciò che può facilitarne la crescita.

Gli usi della canapa

Questa pianta è una risorsa naturale molto versatile. Pianta fino a un secolo fa molto apprezzata è caduta nel dimenticatoio. Pochi sanno infatti che per le sue proprietà la canapa, o meglio la Cannabis sativa, può sostituire facilmente il petrolio sia per quanto concerne la produzione di carburante che per la creazione delle materie plastiche.

La canapa poi rappresenta un’alternativa ecologica al cotone per l’industria tessile. Importante sono anche le potenzialità in ambito alimentare di questa pianta. I semi di canapa infatti contengono acidi grassi polinsaturi un toccasana per i muscoli ed il sistema nervoso, oltre che necessari per la sintesi delle proteine. I semi posso essere consumati come tali o si può ricavarne un olio ricchissimo di sostanze nutrienti. Un altro uso della canapa è come pianta per bonificare terreni contaminati, soprattutto da rame e arsenico, ma anche dai metalli pesanti. Dalla canapa si possono ricavare anche delle tavole o dei mattoni, particolarmente apprezzati in edilizia per la capacità di assorbire l’anidride carbonica.

Esiste anche una carta di canapa, oltre che a dell’ottima pacciamatura. Questa pianta pare essere una risposta a molte problematiche, purtroppo molto spesso ci si ferma al semplice principio attivo senza apprezzarne tutte le potenzialità.

Segui la nostra pagina Facebook!