Bynnleigh Shepherd nacque negli Stati Uniti l'11 ottobre 2013, nello Stato dell'Oklahoma, e da subito apparve come una bellissima bambina. Fino all'età di due anni non diede ai genitori alcun tipo di problema, crescendo in salute. Poi, all'inizio del 2016, arrivò il momento in cui, pur così piccolina, la madre si accorse che stava sviluppando il tessuto mammario ed i peli pubici, come una normale adolescente.

Non era mai accaduto un caso simile

Inizialmente la famiglia si recò dai medici locali, a Tahlequah in Oklahoma, che ipotizzarono la bimba soffrisse di stitichezza. Dopo aver effettuato una tac emerse però il vero problema: la bimba aveva un enorme tumore ovarico.

La madre rimase sconvolta. La portò allora all'ospedale di San Francesco a Tulsa, in Oklahoma, dove le furono praticati tutti gli esami che fecero luce su questo incredibile accadimento. Furono proprio i medici di quell'ospedale a confermarle che la bambina era affetta da un tumore maligno assai raro, e molto grande, che si era sviluppato sulla sua ovaia destra. E questo costituiva il vero motivo per cui la bambina stava già attraversando la fase della pubertà.

Una operazione per rimuovere il tumore

La bambina fu sottoposta ad un intervento chirurgico per rimuovere la massa tumorale, e le tube di Falloppio e l'ovaio destro, attaccate dal tumore, il 17 giugno del 2016, senza dover poi sottoporsi a sedute di radioterapia e chemioterapia.

Dalla biopsia effettuata sulla massa asportata, il tumore si rivelò essere un raro tipo di tumore che nasce nelle ovaie, e che si trattava di un Cancro maligno. In base alle statistiche, si evince che tra le donne inglesi, il tumore alle ovaie è il sesto tumore, che riguarda però soltanto lo 0,2 per cento dei malati con età inferiore ai 14 anni.

Per fortuna la bimba si riprese velocemente, tornando ad avere uno sviluppo regolare in base alla sua età.

Il decorso

Sono trascorsi due anni dalla sua operazione, e la bambina ogni sei mesi si sottopone ai controlli di prassi, compreso un dosaggio ormonale che appuri la loro regolarità. Caso rarissimo in fatto di tumore alle ovaie, quello di Brynnleigh Shepherd costituisce un precedente, risolto in maniera perfetta.

La bimba non si rende conto del rischio che ha corso con la malattia, e mostra a tutti felice la sua cicatrice, spiegando che i medici gliel'hanno fatta per salvarle la vita, quando ancora portava i pannolini, ed il suo corpo reagì come quello di una fanciulla.

Segui la nostra pagina Facebook!