La famoda drag queen Conchita Wurst, si trova sotto l'attenzione del mondo per via di un post su Instagram in cui ha dichiarato di essere sieropositiva. La notizia è apparsa ieri sul suo account, nel quale la cantante ha dichiarato di essere costretta a fare coming out perché minacciata da un suo ex che la ricattava di rendere nota la notizia. "Non darò a nessuno - ha scritto - il diritto di spaventarmi e di influenzare la mia vita in questo modo". Così la 29enne drag queen si è liberata di quella che ha definito la sua 'spada di damocle'.

Il post

Il post che ha diffuso un'informazione importante della sua vita privata è giunto quasi a 50.000 like in circa 24 ore dalla pubblicazione. Tra le sue parole, si evince il senso di libertà e forza che la caratterizzano e l'affetto per la famiglia che le ha dato appoggio incondizionato; inoltre ha sottolineato che il mistero intorno a tale situazione è stato fatto proprio per proteggere i familiari ed evitargli questa attenzione mediatica. La cantante ha aggiunto che i suoi amici erano a conoscenza della malattia, dimostrando un grado di accettazione che augura a tutti quelli che si trovano nella sua stessa situazione.

Le critiche

L'associazione tedesca Deutsche Aids-Hilfe, che si occupa di aiutare tutti gli affetti da HIV, ha dichiarato di essere preoccupata dal fatto che, ancora nel 2018, si possano ricattare le persone per la loro sieropositività; l'associazione ha inoltre ringraziato l'artista austriaca per il coraggio dimostrato con le sue dichiarazioni e ha dichiarato che l'idea del ricatto dimostra come ancora si è lontani dal cancellare ogni forma di discriminazione.

L'artista

All'anagrafe Thomas Neuwirth, conosciuto con il nome da drag queen Conchita Wurst, 29enne artista austriaca, ha vinto gli Eurovision Song Contest 2014 a Copenaghen, in Danimarca, con la canzone Rise Like a Phoenix. La sua partecipazione all'Eurovision non è stata esente da forti critiche, come il politico russo Milonov (tra l'altro fautore delle leggi restrittive contro l'omosessualità in Russia) che aveva chiesto il ritiro della sua nazione dalla competizione, dichiarando: "Un pervertito come Wurst insulterebbe milioni di russi".

Le critiche non sono mancate nemmeno alla fine della kermesse canora da parte di esponenti del mondo politico russo. Nonostante queste polemiche, la canzone della Wurst, fu la più scaricata da iTunes in Russia.

Segui la nostra pagina Facebook!