Aveva deciso di non rivelare pubblicamente la malattia per evitare che la famiglia fosse travolta dal ciclone mediatico. Da anni Conchita Wurst, al secolo Thomas Neuwirth (il vero nome della drag queen austriaca), era a conoscenza della sua sieropositività all'hiv, ma era riuscita a mantenere il segreto fino a poche ore fa. Nella notte tra il 15 e il 16 aprile 2018 la vincitrice dell'Eurovision ha rivelato di essere "portatore del virus dell'AIDS". Un passo fatto in seguito ad un tentato ricatto da parte di un "ex fidanzato". Conchita Wurst ha giocato d'anticipo ed ha spiazzato il suo aguzzino pubblicando un lungo messaggio sulla sua pagina Instagram [VIDEO], nel quale ha annunciato la sua positività.

"Il giorno è arrivato ed ora voglio liberarmi per il resto della mia vita da questa spada di Damocle: sono positiva all'HIV", ha scritto la ventinoveenne. La cantante ha spiegato di aver agito, nonostante si trattasse di un'informazione privata, in seguito alle minacce ricevute. "Non concedo a nessuno il diritto di cercare di spaventarmi e di influenzare la mia vita". Dopo la sua vittoria all'Eurovision Conchita Wurst è diventata una vera icona gay ed un'ambasciatrice della causa omosessuale nel mondo.

'Non concedo a nessuno di influenzare la mia vita'

Un ulteriore motivo che ha spinto la musicista al coming out. La Wurst ha riferito che vuole porre fine alla "stigmatizzazione" delle persone che hanno contratto il virus dell'Hiv. "Con il mio gesto spero di dare coraggio anche ad altre persone".

Sostenuta da familiari e amici, Conchita Wurst [VIDEO] ha dichiarato che sta seguendo "cure mediche" e di essere in buona salute: "Sono più forte e più motivata che mai. Mi sento finalmente libera". La diva ha precisato di aver scoperto la problematica diversi anni fa: "La situazione è sotto controllo ed ora è continuamente al di sotto della soglia di rilevamento". Inoltre la cantante ha sottolineato di aver avuto le sue ragioni per le quali non ha reso immediatamente pubblica la diagnosi, puntualizzando che la sua famiglia sapeva tutto fin dall'inizio: "Avrei voluto risparmiargli l'attenzione che sarà data su questa vicenda".

'Sto bene, sarò un esempio per le persone malate'

Della positività all'Hiv erano a conoscenza anche gli amici più stretti della Wurst. "Mi hanno sempre incoraggiato e sostenuto". L'artista ha evidenziato che si trattava di informazioni che sono principalmente rilevanti per quelle persone con cui le quali ha avuto contatti sessuali. La notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo scatenando la reazioni social dei numerosi seguaci della musicista.