Ancora sangue sulle strade della Sicilia: a perdere in modo tragico la vita in un incidente stradale è un altro giovane in sella ad una motocicletta. Il doloroso episodio è avvenuto nel pomeriggio del 22 aprile 2018 lungo la Palermo-Agrigento, una strada diventata ormai rischiosissima.

Aveva solo 29 anni Stefano Sacchetti, un’altra vita spezzata

Per cause ancora da verificare da parte delle forze dell’ordine accorse nel luogo dell’incidente, pare che Stefano Sacchetti, giunto nei pressi della diramazione all’altezza del comune di Bolognetta, abbia perso il controllo della motocicletta su cui viaggiava, una Honda Cbr rossa, ed è finito sull’asfalto schiantandosi.

Il ragazzo ventinovenne era di origine siciliane, ma risiedeva al Nord già da parecchio tempo. Era residente nella città di Fondi, in provincia di Latina. Per mettere in sicurezza il luogo dell’incidente sono arrivati gli uomini della polizia stradale del distaccamento di Lercara Friddi.

Sul luogo dello schianto sono arrivati anche gli operatori del 118 che hanno condotto il ragazzo ancora in vita presso l’ospedale Civico di Palermo. Una volta giunto nel nosocomio, però, per Stefano non c’è stato nulla da fare ed è defunto subito dopo il ricovero.

I medici hanno tentato di tutto per salvargli la vita, ma quando il giovane è stato preso in cura dai sanitari palermitani le sue condizioni erano più che disperate. Alla fine, dopo vari tentativi di rianimazione, è deceduto.

Ancora morti sulla Palermo-Agrigento

Si tratta dell'ennesimo schianto mortale sulla statale 121, nei confronti della quale gli automobilisti hanno puntato più volte il dito sul fronte della sicurezza.

Cantieri e limiti di velocità regolarmente trasgrediti, l'hanno infatti resa da tempo una delle strade più difficoltose della provincia di Palermo. L'ultimo sinistro che ha causato morti è avvenuto solo quarantacinque giorni fa. Nel corso dello schianto mortale sulla strada statale 121 morì Vincenzo D'Amico. Aveva 56 anni ed era redidente nella vicina città di Bolognetta. La morte di Stefano Sacchetti si va a sommare con i numerosi incidenti lungo le strade della Sicilia ed è l’ennesimo caso di schianto lungo la strada statale 121.

A pesare lungo le strade siciliane, e sulla strada statale 121 in particolare, sono soprattutto i cantieri e limiti di velocità che non vengono rispettati da numerosi automobilisti indisciplinati. La strada, luogo dell'incidente di ieri, è stata definita da molti come la 'strada della morte', dove hanno perso la vita già troppe persone.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!