Gli investigatori hanno scoperto la donna [VIDEO] che, lunedì scorso, ha abbandonato il figlio in via delle Nottole, a Brescia. Si tratta di una marocchina 42enne, che ora si trova in Francia. La donna aveva già vissuto nella città lombarda insieme al marito, attualmente in Italia, ed avrebbe deciso di abbandonare il neonato perché è già madre di 5 figli. Non solo: la nordafricana avrebbe anche nascosto la gravidanza al marito. Tra il 2017 e il 2018, la 42enne aveva vissuto per un po' di tempo, insieme ai suoi figli, in una comunità di accoglienza vicino al lago di Garda. La scoperta della gravidanza aveva portato la donna a lasciare l'Italia e recarsi in Marocco e in Francia.

L'abbandono e la fuga in Francia

Lunedì scorso, prima di abbandonare il neonato, la marocchina si era vista con il marito, sempre all'oscuro della gestazione. L'uomo risiede in un Comune della Franciacorta. La donna aveva meditato a lungo, in Marocco e in Francia, sulla gravidanza e sul destino del suo sesto figlio e, alla fine, ha deciso di abbandonarlo in Italia, dove vive il marito. Dopo l'abbandono del bebè, la signora ha lasciato l'Italia con gli altri figli e si è recata in una struttura di accoglienza francese.

Le forze dell'ordine sono riuscite a risalire alla 42enne che ha abbandonato il figlio a Brescia mediante i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza vicino alla stazione ferroviaria e in diverse vie del quartiere Carmine. Importante anche l'etichetta sul passeggino, su cui erano indicati un cognome e un numero (quello della stanza d'ospedale).

Adesso la Procura della Repubblica dovrà esaminare attentamente la posizione della marocchina, che è indagata per abbandono di minore. La Procura dei Minori, invece, dovrà gestire l'iter che porterà all'affidamento del neonato.

Le infermiere lo hanno chiamato Andrea

Nei giorni scorsi la Polizia di Brescia aveva ricevuto la telefonata di un uomo che aveva visto un neonato solo [VIDEO] su un passeggino. Il piccolo indossava una tutina blu. Vicino a lui c'erano alcuni cambi e un biberon contenente latte. Il neonato era stato trasportato immediatamente al Pronto soccorso, dove il personale sanitario aveva constatato le sue ottime condizioni di salute. Il medico aveva detto che probabilmente aveva mangiato da poco tempo. Gli investigatori avevano avviato le ricerche dei genitori del bimbo abbandonato, concentrandosi specialmente sui reparti di neonatologia dei nosocomi. Le infermiere del Civile di Brescia hanno chiamato Andrea il bimbo.