In Italia è arrivato il caldo e sempre più persone hanno voglia di gustare un buon gelato. Nei giorni scorsi, a Palermo, un uomo ha accusato un malore [VIDEO] mentre stava mangiando un gelato. Il motivo, però, non è legato al gusto o agli ingredienti dell'alimento, ma a un oggetto inconsueto: l'uomo ha trovato un dito tagliato nel suo gelato. La falange apparteneva a un dipendente del laboratorio di gelateria assunto in nero. Nessuno, visto che l'operaio non era in regola, aveva provveduto a segnalare l'incidente e ad avvertire gli operatori del 118. La partita di gelato in cui era finita la falange era stata riposta nel freezer dagli altri dipendenti.

Palermo, malore alla vista della falange mozzata

Il cliente siciliano, residente tra Misilmeri e Villabate, si sarebbe immediatamente sentito male quando ha visto il dito mozzato nel suo gelato. Adesso le forze dell'ordine stanno cercando di scoprire come mai nessuno aveva provveduto a denunciare l'incidente occorso al lavoratore in nero. Secondo quanto riportato da Palermo Today, i carabinieri della compagnia di San Lorenzo hanno già messo i sigilli ai macchinari usati per preparare il gelato nella Caffetteria Gilda, ubicata in via Evangelista Di Blasi 106/B.

Il bar di Palermo rimane aperto

I militari siciliani hanno avviato anche gli accertamenti per valutare il rispetto, da parte del titolare della gelateria, della normativa antinfortunistica. Avviate inoltre indagini per ravvisare eventuali responsabilità sotto il profilo penale.

Nonostante le indagini e i sigilli, il bar siciliano resterà aperto. La notizia del dito nel gelato ha subito fatto il giro del web ed è stata molto commentata sui social.

Palermo, dipendente in nero si era recato in ospedale con l'auto del collega

Sembra che a Palermo molti fossero a conoscenza della vicenda, avvenuta una ventina di giorni fa, ma nessuno l'aveva segnalata. I carabinieri si sono recati nella gelateria di Passo di Rigano la scorsa settimana, ma i dettagli della storia sono emersi solo nelle ultime ore. Il cliente della gelateria, secondo una prima ricostruzione, era tornato a casa ed aveva fatto assaggiare il gelato ai suoi parenti. Proprio in quel momento è stata fatta la nauseante scoperta. I commensali, agghiacciati, hanno subito denunciato l'accaduto ai carabinieri. Questi hanno cercato di fare chiarezza sulla vicenda e, alla fine, hanno scoperto che quel dito mozzato era di un dipendente in nero che, probabilmente, si era distratto mentre usava l'impastatrice. Tale apparecchio gli aveva reciso [VIDEO] di netto la falange, costringendolo a recarsi immediatamente in ospedale con la macchina di un collega. Il proprietario del locale, in base alle ultime informazioni, sarebbe stato all'oscuro di tutto e, almeno per ora, non vuole rilasciare commenti.