Per Matteo Salvini e Luigi Di Maio non esistono atti di razzismo in Italia, ma i dati sembrano decisamente smentirli. Nell'ultimo mese e mezzo le aggressioni contro cittadini stranieri sono salite a dieci, a far lievitare ulteriormente questa triste statistica [VIDEO] due casi assolutamente vergognosi che risalgono praticamente alle ultime ore, a Latina c'è scappato anche il morto. L'ultimo della serie che fa salire il numero ad undici riguarda però un'atleta italiana, Daisy Osakue. La 22enne discobola e pesista di origini nigeriane è stata colpita sotto casa, a Moncalieri (provincia di Torino), bersaglio di lanci di uova, mentre stava rientrando nella sua abitazione con un gruppo di amiche.

Un uovo l'avrebbe centrata al volto procurandole una lesione alla cornea che mette a rischio la sua partecipazione ai prossimi Campionati Europei di atletica [VIDEO]in programma a Berlino.

La denuncia di Enrico Mentana su Instagram

A rendere nota la notizia è stato Enrico Mentana. Il direttore del Tg di La7 ha denunciato l'accaduto dal suo profilo Instagram.

Secondo una prima ricostruzione, la giovane atleta italiana poco dopo le ore 1.00 tra ieri ed oggi stava dunque rincasando in compagnia di alcune amiche. L'aggressione è avvenuta a Moncalieri, dove Daisy risiede con la sua famiglia. In corso Roma, angolo Via Vico, è stata colpita da uova lanciate da alcune persone che si trovavano a bordo di una Fiat Doblò che si è poi allontanata. La Osakue è stata centrata in pieno volto e si è resa necessaria la corsa verso il pronto soccorso a causa di evidenti problemi ad un occhio.

Trasportata dal personale del 118 all'Ospedale Oftalmico di Torino, le è stata riscontrata una lesione alla cornea che renderà necessaria un'operazione per rimuovere dall'occhio un frammento del guscio di un uovo. Gli aggressori sono attualmente ricercati dai carabinieri secondo i quali l'azione non sarebbe riconducibile a motivi razziali, così come riporta il Tgcom. La pensa diversamente Mentana che nel suo post parla chiaramente di 'aggressione da parte di un gruppo di razzisti'

Una promessa dell'atletica italiana

Daisy Osakue è una promessa dell'atletica italiana. Nata a Torino nel 1996, pratica il lancio del peso e del disco ed in quest'ultima disciplina è primatista italiana Under 23. I genitori, entrambi nigeriani emigrati in Italia, hanno ottimi trascorsi sportivi. Il padre era un judoka, la mamma una giocatrice di pallamano. La passione per sport, pertanto, scorre nel sangue di Daisy che da bambina praticava il tennis, ma poi è passata all'atletica, inizialmente come ostacolista, successivamente e con ottimi risultati come già detto, come pesista e discobola.