Ha reagito con decisione alla molestia del cliente durante il suo turno di lavoro. La ventunenne Emelia Holdem non si è limitata ad incenerire con lo sguardo l’autore delle morbose attenzioni. La giovane cameriera ha mostrato ‘i muscoli’ al cliente che non ha esitato ad avvicinarsi per ‘apprezzare’ il suo fondoschiena. L’episodio si è verificato in un ristorante di Savannah, località situata nello stato della Georgia (Stati Uniti [VIDEO]). La giovane aveva appena preso un’ordinazione ed era posizionata verso il bancone quando il cliente ha allungato la mano. La palpatina lampo non ha lasciato indifferente Emelia che, in un primo momento, ha pensato ad una confidenza in libertà di qualche amico.

“Pensavo fosse uno scherzo, visto che si trattava di un gesto molto intimo”. In pochi istanti la donna si è resa conto che ad avvicinarsi a lei era uno sconosciuto. Senza pensarci due volte la Holden si è avventata sull’uomo, l’ha preso alle spalle e l’ha scaraventato per terra. “E’ successo tutto rapidamente, non ho pensato a quello che facevo ma ho soltanto reagito”. La ventunenne ha precisato di aver tirato il molestatore per “il collo della maglietta”.

'Nessuno ha il diritto a mancarmi di rispetto'

Successivamente la cameriera ha allertato le forze dell’ordine per denunciare l’episodio. "Non mi interessa chi sei. Non hai il diritto di mancarmi di rispetto " - ha dichiarato la ragazza ai media americani [VIDEO]. Le forze dell’ordine hanno raccolto la testimonianza della dipendente del ristorante e ricostruito l’accaduto attraverso le immagini dell’impianto di video sorveglianza.

Il trentaduenne Ryan Cherwinski ha provato a difendersi affermando che non aveva nessuna intenzione di palpeggiare la giovane e che si sarebbe soltanto limitato a spostare la ragazza perché non riusciva a passavare. Una versione che non ha trovato riscontro nel filmato registrato dalle telecamere del locale.

Il trentaduenne inchiodato dalle immagini

L’uomo è stato immediato arrestato con l’accusa di molestie sessuali ed è rimasto dietro le sbarre per quasi due giorni prima di essere liberato. "Una volta che la polizia ha visto il video, lo hanno immediatamente arrestato" - ha affermato la Holden alla rivista People. La ventunenne ha aggiunto di non essere contenta per quello che è accaduto: “Spero quanto meno che questa mia reazione possa servire a qualcosa". Il filmato di Emelia ha fatto il giro del web ed è diventato virale nel giro di poche ore. La ragazza è diventata un'eroina per tanti utenti social. "Ha fatto bene a difendersi, tutti dovrebbero fare come lei".