I Carabinieri della stazione di Erchie, in provincia di Brindisi, hanno arrestato questa mattina due ragazzi del posto, ritenuti responsabili di un furto ai danni di un'abitazione della stessa cittadina. I fatti contestati risalgono al 27 luglio scorso. Agli arresti domiciliari sono finiti due soggetti di 28 e 25 anni. L'accusa è di furto [VIDEO] e violenza su animali.

I fatti

Il 27 luglio scorso i due ragazzi si sarebbero introdotti illecitamente all'interno di un'abitazione della cittadina di Erchie, il cui proprietario, secondo quanto si apprende dalla stampa locale, era in vacanza all'estero. I due hanno quindi provveduto a svaligiare l'intero appartamento, danneggiando alcuni infissi in maniera grave e portando via tutto ciò che potevano: avrebbero infatti sottratto dall'abitazione diversi utensili elettrici e da artigianato, utilizzati per la produzione di intonaci.

Inoltre, si sarebbero impossessati di circa 160 euro conservati in un salvadanaio e di due televisori di ultima generazione LCD, nonché di orologi e argenteria. Neanche la dispensa è stata risparmiata, tant'è che i due avrebbero sottratto anche alcune bottiglie di alcolici. Tutta l'azione criminale è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza della villetta. Purtroppo non solo il furto, ma anche il maltrattamento di alcune galline presenti nel giardino dell'abitazione, non è passato inosservato agli occhi elettronici.

Galline tramortite

Dopo aver spogliato l'abitazione di gran parte del suo contenuto, i malviventi hanno agito nel cortile. Uno di loro, a quanto pare proprio il 28enne, avrebbe sottoposto a violenza le galline che il proprietario teneva in un piccolo recinto. Infatti le videocamere hanno ripreso il momento in cui due delle galline vengono afferrate con violenza e scaraventate a terra: purtroppo per le due creature non c'è stato nulla da fare.

Macabra la scoperta dell'uomo una volta rientrato dalle vacanze, negli scorsi giorni. Ha visionato immediatamente i filmati ripresi dalle telecamere e, preso atto di quanto accaduto, si è recato dai Carabinieri per sporgere denuncia. Gli stessi militari hanno visionato le immagini e, dato che i due hanno agito a volto scoperto, non è stato difficile rintracciarli.

Perquisizioni: droga e una pistola in casa del 28enne

I militari della stazione di Erchie hanno dato seguito anche (oltre che agli arresti) ad una perquisizione nei rispettivi domicili dei ragazzi. In particolare, in casa del 28enne, hanno scoperto anche una dose di hashish [VIDEO] di circa 0,4 grammi e una pistola calibro 7,65. Tutto il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro e i due, dopo le formalità di rito in caserma e la convalida delle accuse, sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni e posti al regime degli arresti domiciliari.