Un funerale che richiama il periodo del potere di Benito Mussolini nel 2018? Si, è successo durante le esequie di un professore di Storia del diritto italiano all'Università di Sassari. L'ultimo saluto al docente, li signor Giampiero Todini (che era anche un noto giurista) è stato dato con un rito concluso con il famoso saluto romano, un classico del periodo nel quale Mussolini dominava in Italia. Le immagini del funerale stanno facendo il giro del web dopo che un esponente del consiglio comunale, la signora Lalla Careddu, ha denunciato l'accaduto pubblicando il video in un post su Facebook. Una clip di breve durata che riprende la scena dell'ultimo addio a Giampiero Todini fuori dalla chiesa di San Giuseppe con tanto di saluto fascista [VIDEO].

La signora Lalla Careddu (non ha infatti mandato giù il gesto, considerato di grave entità, compiuto nella città nella quale è nato Enrico Berlinguer.

Il video riprende gli attimi del saluto

Se si osserva il video, si ode una voce che invita a stare sull'attenti e poi a rendere onore al defunto Todini. Proprio li che i presenti impegnano un triplice saluto al giurista rispondendo 'presente' alla voce che invitava al 'Camerata Giampiero Todini'. Davanti la chiesa si ode poi un 'camerata, riposo' con i presenti che obbediscono al comando, prima di abbracciarsi dopo aver sentito l'esclamazione 'camerati, libertà'. La scena si conclude con i saluti dei presenti fra loro contornati da una serie di abbracci e baci davanti la chiesa di San Giuseppe.

Ad onor di cronaca, il parroco della chiesa, don Massimiliano Salis, ha rilasciato un'intervista nella quale sostiene di non aver celebrato lui la funzione e che tale gesto non era stato riferito durante gli accordi iniziali per il funerale [VIDEO].

Il parroco di San Giuseppe sarebbe infatti venuto a conoscenza dell'accaduto solo grazie alle immagini postate sui social e agli articoli della stampa. Per don Salis è stata una vera sorpresa vedere quelle scene che richiamavano al fascismo.

Chi era il professor Giampiero Todini

I colleghi de 'La Repubblica' ricordano che Todini era si un fascista ma che negli anni '70 fu uno di quelli che fondò l'Archivio Storico Giuridico Sardo di Sassari, svolgendone anche il ruolo di Presidente. Inoltre, la storia ricorda che il Presidente Francesco Cossiga nel 1987 gli conferì il titolo di Cavaliere al merito della Repubblica. Il professor Todini porta con se anche l’onorificenza di Commendatore.