Nel tardo pomeriggio di ieri Martina Bucci, una ventinovenne di Capistrello, ha perso la vita in un incidente stradale lungo la superstrada del Liri, situata nei pressi di Avezzano. La ragazza di ventinove anni è deceduta nello stesso momento della mamma, la signora Natalina Palleschi di 55 anni, che si trovava a bordo della stessa auto, una Fiat Panda che viaggiava in direzione Sora. Stando alle informazioni riportate dai media locali, il loro mezzo sarebbe impattato frontalmente con un'auto che viaggiava invece in direzione Avezzano, sulla quale si trovavano un uomo di origini albanesi in compagnia della famiglia. Quest'ultimi sono rimasti illesi, mentre a farne le spese sono state proprio mamma e figlia: i loro corpi sono stati estratti dalle macerie [VIDEO] privi di vita dai Vigili del Fuoco di Avezzano.

Le autorità hanno messo subito in sicurezza la superstrada che è rimasta però bloccata per qualche ora, il tempo materiale che è servito ai pompieri e agli agenti della polizia stradale per rimuovere ogni traccia di detrito sparso sull'asfalto.

La ragazza si doveva sposare a breve

Un accaduto drammatico specie perché Martina a breve si sarebbe dovuta sposare con Stefano: i due che avevano già stabilito addirittura la data delle nozze, il giorno più importante della loro vita. Uno choc per il ragazzo cosi come per il marito di Natalina, il signor Osvaldo Bucci, conosciuto in zona per essere stato un rinomato imprenditore nella ditta che gestiva con il fratello Angelo. Le due donne lasciano inoltre nello sconforto i tanti amici, cosi come dimostrato dai numerosi commenti di cordoglio, soprattutto quelli lasciati sul profilo Facebook della ragazza morta nel tragico incidente stradale.

Chi erano Martina e Natalina

Martina Bucci era responsabile presso un punto vendita dell'azienda 'Terranova' ad Avezzano. Gli amici raccontano che era una ragazza solare. Martina aveva ripreso da poco a lavorare poiché aveva trascorso l'estate con il fidanzato Stefano in una località della Sardegna. Per ciò che concerne invece la signora Natalina Palleschi, si sa che lavorava presso una famiglia di Capistrello come badante. Anche lei era conosciuta in zona per essere una donna molto disponibile e solare, oltre ad essere una collaboratrice domestica molto fidata. Nelle prossime ore verranno svolte ulteriori indagini e probabilmente chiarite le dinamiche dell'incidente [VIDEO].