Lo hanno lasciato sporco, senza essere mai cambiato, per due settimane. Si tratta di una coppia dell'Iowa, negli Stati Uniti d'America, che ha abbandonato il suo bambino di appena 4 mesi in balia della sporcizia. I fatti risalirebbero ad agosto del 2017 ma solo adesso, tramite le testimonianze in tribunale, la vicenda si starebbe piano piano connotando di tutti particolari, davvero raccappriccianti. Il piccolo Sterling Kohen infatti sarebbe stato tenuto con lo stesso pannolino per due settimane: le sue feci, insieme all'urina, avrebbero dato luogo ad un'infezione interna che ha ucciso il bambino.

Sterling era rimasto abbandonato nella sua culla ed appariva anche denutrito e disidratato. I medici stanno cercando di appurare se la causa della morte sia dovuta all'infezione oppure allo stato di malnutrizione e disidratazione. Le feci e l'urina hanno talmente infettato il corpo del piccolo da causare la presenza di vermi e l'irritazione cutanea che ne è conseguita, insieme alla dermative da pannolino, sono state gravissime, tali forse da causare la morte del bimbo.

La presenza degli amici e l'allarme

A dare l'allarme sarebbero stati alcuni amici della coppia, che sono arrivati nella casa forse per una cena o per trascorrere del tempo insieme. Quando si sono avvicinati al bambino lo hanno notato circondato da insetti e non hanno esitato un attimo a chiamare i soccorsi, che sono arrivati sul luogo poco tempo dopo.

Purtroppo però, l'arrivo del personale sanitario è stato inutile e nessuno ha potuto salvare la vita del piccolo Sterling. Quando sono arrivati a visitarlo, infatti, l'infezione stava avendo già la meglio: aprendo il pannolono parte della pelle del bambino è venuta via insieme alla pellicola che ricopriva il panno assorbente.

La dermatite era talmente degenerata in infezione che il bambino non ce l'ha fatta a sopravvivere.

I genitori con problemi di tossicodipendenza

Dall' indagine condotta dalla polizia semba che i genitori del piccolo, il padre Zachary Koehn e la madre Cheyanne Harris, avessero dei problemi di tossicodipendenza. Probabilmente il loro stato alterato e la ricerca affannosa di sostanze stupefacenti potrebbero essere una delle concause responsabili dello stato di abbandono del piccolo Sterling.

Ai genitori sono stati imputati i reati di omicidio e messa in pericolo di minore. Il rischio per entrambi i genitori è di 20 anni di galera.