I carabinieri del Comando Provinciale di Caltanissetta hanno arrestato ieri mattina sette persone, nel corso di un'operazione coordinata dalla locale Procura della Repubblica. Sono finiti in manette a vario titolo Michele Messineo di 20 anni, Pietro Messineo di 43, Masimiliano Messineo di 42, Gianluca Messineo di 38, Antonio Messineo di 45, Massimiliano Guttilla di 34 e Michele Gambino di 45 anni.

La corsa clandestina

I sette, tra cui due fantini e cinque organizzatori, sono stati sorpresi in flagranza di reato ieri mattina intorno alle 7 in via Salvatore Averna, presso la zona industriale della città siciliana.

Pubblicità
Pubblicità

I presunti colpevoli, infatti, avevano organizzato una corsa tra due cavalli che si svolgeva intorno alle vie periferiche della città. E mentre i due animali procedevano a grande velocità, montati dai rispettivi fantini, fra cartelli stradali e semafori non ancora attivi, gli altri cinque membri dell'organizzazione seguivano l'evento a distanza ravvicinata, a bordo di un'auto ed in sella a due scooter.

Pubblicità

L'intervento dei carabinieri

Il blitz dei carabinieri è stato portato a termine da circa 40 uomini appartenenti alle forze speciali dei militari dell'Arma che hanno atteso fin dalle prime luci dell'alba di domenica per bloccare la gara. Gli investigatori, infatti, erano venuti a conoscenza dell'imminente svolgersi dell'evento illecito, dopo numerosi appostamenti avvenuti fra i capannoni abbandonati della stessa via Averna.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Alle 7.30 circa, dopo avere accertato i fatti posti in essere e cioè l'effettivo svolgimento della gara, le forze dell'ordine hanno bloccato i due fantini e gli altri complici in flagranza di reato. Successivamente, i malviventi sono stati sottoposti a perquisizione personale. I militari hanno rinvenuto addosso ad uno dei sospettati la somma di 3.400 euro e un pezzo di carta contenente quello che, probabilmente, gli inquirenti ritengono essere il ricavo delle scommesse piazzate sulla corsa.

L'intera somma è stato sequestrata, insieme ai tre veicoli impiegati dai malviventi ed un coltello di genere vietato appartenente ad uno degli arrestati. Infine, i militari hanno confiscato i due cavalli e i rispettivi calessi. Gli animali, dopo essere stati visitati dagli operatori dell'Asp di Caltanissetta, sono stati affidati ad un'associazione con maneggio che ha sede nella provincia nissena. I sette uomini sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto