Annuncio
Annuncio

Una giovane di 25 anni residente a Campi Bisenzio (Firenze) è stata ricoverata la scorsa domenica al policlinico Careggi per un'infezione da meningococco [VIDEO]. La ragazza era giunta presso l'azienda ospedaliero-universitaria in condizioni alquanto critiche, ma secondo le ultime notizie provenienti da Repubblica, pare stia ben rispondendo alle cure da parte dei medici.

Il primo caso in Toscana da inizio 2019

Dalle prime analisi da parte del Careggi, pare che il meningococco [VIDEO]che ha colpito la ragazza sia di tipo C.

Ricordiamo che tale tipo di virus scatenò una vera e propria epidemia in Toscana circa quattro anni fa. Nelle prossime ore dovremmo avere ulteriori aggiornamenti sulle condizioni della 25enne da parte dell'ambulatorio del Meyer, un'istituzione in accertamenti di questo genere.

Advertisement

Si tratta del primo caso di meningite nella regione Toscana a partire da inizio 2019. L'Asl ha disposto le procedure di profilassi nei riguardi di tutti coloro che hanno avuto contatti con la 25enne nei giorni immediatamente precedenti i primi sintomi della patologia.

Meningite a Firenze: il temibile ceppo C

Il ceppo C è un tipo di meningite che (assieme al sottotipo st11) scatenò un'evidente epidemia in Toscana nel lontano 2015. Di conseguenza, la regione aveva istituito un piano di vaccinazione di massa. Tornando alla protagonista di questa triste vicenda, la 25enne colpita da meningococco è stata intubata ed al momento si trova in rianimazione al Careggi.

Eppure, come leggiamo da La Nazione, la ragazza sarebbe stata vaccinata nel 2016. Un caso particolare dunque, rientrante tra quelli per cui la vaccinazione è risultata del tutto inutile.

Advertisement

Al momento, l'Asl si è attivata nel ricercare tutti coloro che sono stati a contatto con la giovane negli ultimi giorni, per un'azione di profilassi. La 25enne di Campi Bisenzio lavora come centralinista ed è presumibile che ogni giorno abbia a che fare con un elevato numero di individui.

Numeri che sembravano essere scesi

Come abbiamo fatto notare, il caso della 25enne è il primo da inizio 2019 in Toscana. Sembrava che i numeri fossero scesi sensibilmente ad un piano di normalità tra il 2018 e il 2017. Attualmente il virus si manifesterebbe in tale regione, nel bene e nel male, sui 15 casi l'anno; un numero che risulta essere la metà rispetto ai dati registrati negli anni precedenti. Nel 2016 in Toscana sono stati ufficializzati 30 individui soggetti ad infezione di meningococco di tipo C e sette casi di decesso a causa di tale batterio.