Annuncio
Annuncio

Una terribile vicenda di abusi sessuali su minore arriva da Salerno, dove nelle scorse ore i Carabinieri della locale compagnia, in collaborazione con i colleghi di Nocera Inferiore e Amalfi, hanno eseguito ben 4 ordinanze di custodia cautelare, nei confronti di altrettante persone. Si tratta di due genitori di una minore, del fratellastro della vittima degli abusi e della compagna di quest'ultimo. Per ovvi motivi di privacy, e per la delicatezza dell'argomento, le generalità del nucleo familiare e quindi della vittima, non sono state diffuse. Una storia davvero raccapricciante.

Indagini cominciate nel 2017

I militari hanno avviato le loro indagini nell'anno 2017, circa presunti maltrattamenti all'interno dello stesso nucleo familiare.

Annuncio

Con l'avanzare dell'attività è emerso che la minore non solo veniva sottoposta a percosse di vario genere, ma anche a veri e propri abusi di natura sessuale. Gli agenti hanno tenuto sotto costante controllo la situazione, per poi fare, poco dopo, un'altra scoperta sconcertante: la minore infatti veniva sottoposta ai su detti abusi, non solo dalla patria potestà, ma anche dal suo fratellastro e dalla compagna di quest'ultimo, cognata quindi di uno dei genitori. Secondo quanto riportato dalla stampa locale e nazionale, in particolare dal quotidiano Il Mattino, sulle sue pagine on-line, la vittima si presentava malnutrita ed era costretta a svolgere faccende domestiche, nonostante la sua giovane età, e suo compito era anche quello di accudire un'altra minore. Una situazione di disagio sociale e morale, che ha quindi costretto i militari ad intervenire immediatamente e porre fine a quest'orrore.

Annuncio

Tre ordinanze agli arresti domiciliari, il padre in carcere

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dalla stessa Procura del comune capoluogo. Non tutti sono finiti dietro le sbarre, per il fratellastro e la due donne (rispettivamente compagna e moglie degli altri due indagati) è scattata l'ordinanza di custodia in regime di domiciliari, solo per il papà della vittima si è decisa la sua restrizione presso la casa circondariale. Tutti dovranno rispondere di rapporti intimi con minore e violenza sessuale in concorso. La vicenda in breve tempo ha fatto il giro di Salerno e del paese, scioccando la gente. Sicuramente sulla vicenda se ne saprà di più nei prossimi giorni, quando potrebbero essere divulgati ulteriori particolari su questa triste e assurda storia.

Annuncio