Annuncio
Annuncio

Una vicenda tanto grave, quanto particolare, si è verificata nei giorni scorsi nella provincia della città di Treviso, precisamente all'interno di una Scuola del piccolo comune di Morgano. Uno studente della scuola media della zona, infatti, aveva fatto rientro in casa in lacrime dopo aver preso un brutto voto a scuola. Per questa ragione, secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, il padre del ragazzino, un quarantenne del posto, ha deciso di fare irruzione nella sua classe. Nel corso di una lezione del professore, considerato 'colpevole' di aver messo l'insufficienza al figlio, ha prima minacciato il docente e dopodiché si è rivolto agli altri alunni, chiedendo loro se quel voto negativo che il figlio aveva preso fosse meritato.

Annuncio

Curioso episodio a Treviso: il padre entra nella classe del figlio e minaccia il professore

Stando a quanto si apprende dal quotidiano in questione, l'episodio si è verificato proprio a cavallo delle vacanze di Natale. Il ragazzino aveva preso una votazione ritenuta non consona né da lui stesso, né evidentemente tanto meno dal padre. Per questa ragione, il genitore ha deciso di vederci chiaro e, una volta entrato in classe, ha cominciato a contestare il lavoro del professore e a minacciarlo apertamente di fronte a tutti. Per questa condotta poco civile, adesso, l'uomo rischia addirittura di essere condannato fino ad un anno di reclusione. Dopo la sfuriata in classe, l'uomo si è allontanato subito dall'aula lasciando tra la perplessità e l'incredulità sia gli altri studenti che l'intero corpo docente. Un fatto decisamente singolare che avrà delle conseguenze.

Annuncio

Il padre rischia fino ad un anno di reclusione dopo l'irruzione in aula

A seguito di questo assurdo episodio, quindi, la dirigente della scuola non ha potuto fare altro che denunciare l'episodio ai carabinieri, che adesso stanno indagando e ascoltando i vari testimoni per cercare di ricostruire esattamente l'inconsueto accaduto. Adesso il quarantenne rischia di essere denunciato per interruzione di pubblico servizio rischiando, come già detto, anche il carcere. Per quanto riguarda il brutto voto di suo figlio, invece, non si è potuto fare nulla e resterà, a prescindere dalla loro approvazione o meno, presente sul registro di classe. Insomma, un episodio che sicuramente resterà impresso nella mente del ragazzo ma soprattutto dei suoi compagni di classe.

Annuncio

Non ci resta che attendere per scoprire come si evolverà la vicenda e quali saranno precisamente le conseguenze per il papà di Treviso.