Una vicenda a dir poco assurda giunge dalla Carolina del Sud, negli Stati Uniti, precisamente dalla città di Greenville, dove un uomo ha strofinato del peperoncino sui genitali e negli occhi dei figli della compagna. Le giovani vittime dei soprusi hanno 5 e 7 anni. Secondo quanto riferito dalla stampa locale e nazionale, Robert Salgada, un 37enne e Sabrina Emerick, di 25 anni, sono stati arrestati dalla Polizia con l'accusa di maltrattamenti su minori. Sarebbe stato proprio l'uomo a compiere il misfatto. I bimbi avrebbero urinato sul divano, da qui la decisione di infliggerli una punizione esemplare.

Bambini costretti a torture indicibili

Gli investigatori stanno ancora andando a fondo a questa triste vicenda, ma da quanto emerge dall'attività investigativa, gli stessi sono arrivati alla conclusione che, quelle che si possono definire vere e proprie torture, andassero avanti da molto tempo. I piccoli sarebbero stati picchiati e costretti a punizioni terribili, come ad esempio docce ghiacciate oppure, peggio ancora, bollenti. Si è anche scoperto che, quando i bambini combinavano sempre qualcosa che non andava, fossero costretti fino all'inverosimile a mangiare una salsa piuttosto piccante, fino a quanto i piccoli si sentivano male e vomitavano. Tutto, e questa è forse la cosa più grave riscontrata dagli inquirenti, sarebbe avvenuto sotto gli occhi della stessa Emerick, la quale, forse per paura di eventuali ritorsioni del suo compagno, non è mai intervenuta, ne ha denunciato quanto accadeva a casa.

La vicenda ha ovviamente scosso l'opinione pubblica statunitense, ed anche quella dello stato della Carolina del Sud.

Bimbi affidati ad alcuni parenti

La coppia, al momento, è stata rilasciata sotto pagamento di una cauzione, in attesa del processo che si terrà nei loro confronti. Nel frattempo, i bambini sono stati affidati ad alcuni parenti.

C'è l'assoluto divieto di avvicinamento sia alla Emerick che al Salgada. Sicuramente nei prossimi giorni, o al massimo nelle prossime settimane, si potranno conoscere ulteriori particolari su questa triste vicenda che ha scosso gli States. Fatti simili sono avvenuti recentemente anche nel nostro Paese. E' il caso di Genzano di Roma, dove un uomo, Federico Zeoli, il 13 febbraio scorso, ha usato violenza sulla figlia della sua compagna, che non aveva neanche due anni.

L'autore della violenza, in quell'occasione, fu arrestato; la madre invece era fuori casa e soccorse la figlia non appena tornata, chiamata dallo stesso uomo che le aveva riferito che la piccola fosse caduta dalle scale.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!