Si è aperto stamane il summit contro la pedofilia nella Chiesa, presieduto dallo stesso Papa Francesco, che nello scorse settimane ha annunciato come questo vertice fosse molto importante per poter estirpare questo male dalle istituzioni ecclesiastiche. Il summit, atteso da molto tempo, andrà avanti per diversi giorni, precisamente fino al 24 febbraio. Questa mattina, dopo la preghiera iniziale di rito, sono state proiettate cinque testimonianze, di alcune delle vittime di abusi da parte di religiosi. A colpire, e scioccare letteralmente i presenti, è stato il racconto raccapricciante di una ragazza africana, che ha dichiarato di come, dall'età di 15 anni, abbia avuto rapporti intimi con un prete, il quale l'avrebbe fatta anche abortire.

Una vicenda lunga 13 anni

Il nome delle vittima degli abusi ovviamente non è stato rivelato, questo per proteggere la sua identità. Secondo quanto si apprende dalla stampa nazionale, pare che la donna, per 13 lunghi anni, abbia subito le angherie del sacerdote. Costui avrebbe costretto la ragazza a rapporti intimi. La dichiarazione della donna è poi andata avanti, scendendo ancora più nei particolari. Il religioso, mentre compiva gli atti, non usava neanche i dispositivi anticoncezionali, per questo la vittima, per ben tre volte, è rimasta incinta. E' qui che il sacerdote l'avrebbe costretta ad abortire. Secondo quanto riferito dai colleghi della testata giornalistica on-line, Fan Page, la donna ha fatto presente, nel suo racconto, di come, all'inizio, si fidasse del prete.

Poi ha cominciato ad avere paura, ed ogni volta che la stessa rifiutava di avere un rapporto intimi con lui, quest'ultimo solitamente la picchiava.

La vittima: 'I sacerdoti possono dare tanto ma anche distruggere'

La donna ha quindi concluso la sua dichiarazione, dicendo che se i preti spesso possono dare tanto, a volte possono anche togliere tutto in maniera irrimediabile, specie appunto quanto hanno comportamenti come questo.

La vittima di questo spiacevole episodio sicuramente porterà a vita i segni delle violenze subite. Ed è abbastanza drammatico anche il racconto di un'altra vittima, un ragazzo originario del Cile, che, sempre in uno dei video proiettati, ha dichiarato di come abbia denunciato tutto alle autorità religiose competenti, ma si è trovato davanti ad un autentico muro.

Negli scorsi giorni, a proposito della pedofilia nella Chiesa, la diocesi di Brooklyn ha pubblicato un elenco di 100 sacerdoti, i quali sarebbero sotto accusa proprio per episodi di pedofilia.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!