Un fatto dalla gravità inaudita e che mostra tutta la crudeltà di cui a volte l'essere umano può essere dotato. Un episodio di violenza assurda nei confronti di un ragazzino di appena 14 anni, vittima del branco che lo aveva preso di mira assieme alla sua fidanzatina, accaduto in provincia di Caserta, precisamente nel piccolo Comune di Sparanise. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Giornale, infatti, il ragazzino è finito in ospedale in gravi condizioni, dopo essere stato malmenato da un gruppo di ragazzi a seguito del tentativo di difendere la propria fidanzata dalle avances del gruppo.

Il tutto è avvenuto all'interno di un locale della zona ed è cominciato nel momento in cui i ragazzi hanno iniziato a fare degli apprezzamenti piuttosto spinti nei riguardi della ragazzina.

Aggredita coppia di fidanzatini a Caserta: quattordicenne in ospedale in condizioni gravi

Una volta che la coppietta si è accorta di quanto stesse accadendo, ha immediatamente deciso di lasciare il locale per andare via ma, non contenti, tre dei bulli che componevano il gruppo hanno iniziato a seguirli anche al di fuori del pub.

Nel momento in cui si sono rincontrati fuori è scoppiata la discussione scaturita poi in una lite molto violenta. Il quattordicenne è stato preso a calci e pugni in faccia, cadendo inevitabilmente a terra in condizioni gravi. Soltanto nel momento in cui gli aggressori hanno deciso di fuggire via, la ragazza ha potuto avvertire il pronto soccorso, intervenuto per trasportarlo immediatamente all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta. Nonostante le prime operazioni di soccorso, le sue condizioni di salute sono immediatamente apparse molto serie.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

I carabinieri indagano per individuare i protagonisti del pestaggio

Adesso, come si apprende da fonti locali, il ragazzino aggredito, pur non essendo in pericolo di vita, si troverà costretto ad affrontare un lungo calvario. Dopo aver trascorso la Pasqua e la Pasquetta protetto dall'affetto dei suoi cari, il quattordicenne dovrebbe rientrare in ospedale per sottoporsi ad alcuni interventi chirurgici che gli consentiranno, si spera, di raggiungere la completa guarigione e tornare a fare una vita normale.

Ora saranno i carabinieri a dover fare chiarezza sulla vicenda e a cercare di identificare la banda di balordi. Quello avvenuto in provincia di Caserta, purtroppo, è soltanto l'ultimo episodio di violenza nei confronti di un adolescente da parte di una baby gang. Qualche mese fa, a Sorrento, un diciassettenne, per difendere la sua fidanzata mentre stavano passeggiando tranquillamente per strada, è stato pestato a sangue da una baby gang.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto