La vicenda si è verificata domenica 12 maggio a Urgnano, in provincia di Bergamo. Un uomo che si era recato presso la propria banca per prelevare delle somme di denaro, ha ritrovato nello sportello dove avrebbe dovuto compiere le sue operazioni dei soldi. Nel dettaglio, il signore in questione ha visto lo sportello della cassa continua aperto con all'interno circa 20 mila euro. Molto onestamente, l'uomo ha così deciso di avvisare le forze dell'ordine, che si sono recate immediatamente sul posto per verificare quello che stava accadendo. "C'è qualcosa che non va" ha dichiarato l'uomo al telefono con l'arma.

Militari dell'arma increduli al ritrovamento del denaro

A riportare la vicenda che ha destato molto scalpore è stato l'Eco di Bergamo. All'interno dello sportello aperto erano presenti ben 20 mila euro, tra assegni e denaro contante. L'uomo, dopo aver constatato ciò, ha riferito alla autorità che qualcosa non quadrava, parlando del ritrovamento da lui fatto. Una volta arrivati sul posto, i carabinieri che inizialmente non credevano a quanto rivelato dal cittadino ed erano molto scettici, hanno appurato che invece era tutto vero.

La cassa, molto probabilmente, aveva subito un guasto e per questo motivo non aveva 'incassato' il denaro contante e gli assegni inseriti dal cittadino che li aveva versati prima che l'uomo, protagonista del ritrovamento, arrivasse e potesse accorgersi di tutto. Immediatamente sono state avviate le procedure per rintracciare il proprietario del denaro trovato dall'onesto cittadino, che non si sarebbe accorto di niente se qualcuno avesse preso i suoi soldi: per lui infatti, il denaro era stato versato in banca in maniera corretta. Si sarebbe potuto accorgere della cosa solo successivamente, durante un controllo del proprio conto corrente.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Curiosità

Il proprietario dei soldi rintracciato in poco tempo: forse una ricompensa per l'onesto cittadino

Fortunatamente, grazie alla distinta di versamento ritrovata dai militari con nome e cognome, l'uomo è stato contattato in pochissimo tempo e avvisato di quanto accaduto ai suoi soldi. La 'vittima' è un commerciante del posto che adesso ha ricevuto indietro i suoi soldi. Molto probabilmente il cittadino, che con molta onestà si è rivolto alle forze dell'ordine invece di 'fuggire' con il bottino, sarà ricompensato dal legittimo proprietario di quella somma di denaro.

La vicenda ha suscitato l'interesse pubblico per via dell'onestà del signore che non è caduto della tentazione di prendere i soldi ed è finita sui principali siti web. Un imprevisto del genere sarebbe potuto succedere a chiunque, molto fortunato è stato però l'uomo a cui è capitato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto