Ieri 10 giugno alle 14,00 ora locale di New York, un elicottero Augusta A109E, si è schiantato su un edificio di 53 piani nei pressi di Time Square. Il velivolo si è abbattuto sul tetto del grattacielo alto 230 metri dopo forse avere tentato un atterraggio di emergenza. L'unica vittima è stato il pilota che è morto nello schianto. Il grattacielo contro cui si è distrutto il velivolo è conosciuto con il nome di Axa Equitable Center e al suo interno hanno i loro uffici società quali Bnp Paribas, e Citibank.

Pubblicità
Pubblicità

Brutto tempo su New York nella giornata di ieri

Al momento dell'impatto nella Grande Mela la visibilità era ridotta a causa delle condizioni meterelogiche avverse dovute alle forti piogge. Poco prima dello schianto il velivolo è stato visto sbandare in aria. Cento unità tra vigili del fuoco e pronto soccorso sono immediatamente intervenute e hanno spento repentinamente l'incendio scatenato dal forte impatto.

Pubblicità

L'edificio è stato evacuato tramite le scale interne di sicurezza e il quartiere è stato isolato. Nonostante le ipotesi più accreditate sulla causa dell'incidente siano quelle dovute a un atterraggio brusco o di emergenza la polizia è al lavoro per avvalorare la tesi dell'incidente ed escludere definitivamente altre possibilità. Il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo, ha escluso la possibilità che si sia trattato di un attacco terroristico, affermando che la causa più probabile sia dovuta a un atterraggio di emergenza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il governatore ha precisato che dal 2001 lo stato di allerta in America sia sempre ai massimi livelli. Fortunatamente oltre al pilota non ci sono state altre vittime né feriti. Il presidente degli Stati Uniti ha monitorato gli sviluppi sull'incidente e ha ringraziato le forze dell'ordine su Twitter definendo il lavoro svolto fenomenale e ricordando che le forze dell'ordine sono attive sette giorni su sette, 24 ore al giorno, sette giorni su giorni per tutto l'anno.

Ancora da chiarire per quale ragione l'elicottero volasse in quell'area

La notizia dello schianto dell'elicottero contro un grattacielo a New York ha fatto immediatamente il giro del mondo, riportando alla mente l'11 settembre del 2001 in cui l'America ha subito i terribili attentati terroristici. Non sono chiare le ragioni per le quali il velivolo Augusta A109E volasse in quell'area in cui sono previsti permessi speciali dall'aeroporto di La Guardia, considerando la vicinanza con la Trump Tower casa del presidente Donald Trump situata sulla Quinta e 55th streeet.

Pubblicità

L'elicottero è decollato alle ore 13.35 ora locale dall'eliporto sito sulla 34esima strada e dieci minuti più tardi c'è stato lo schianto contro il grattacielo situato al 787 Seventh Avenue, sulla 51ma strada.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto