I carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Cagliari hanno arrestato sabato 21 settembre un giovane extracomunitario di origini algerine di 17 anni - già noto alle forze dell'ordine per reati precedenti - con le accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Il ragazzo avrebbe rubato un ciclomotore insieme ad un coetaneo (che al momento sarebbe ancora in fuga) e si sarebbe sottratto ad un controllo ordinario dei militari dell'Arma. Gli uomini della benemerita lo hanno bloccato dopo un lungo inseguimento.

Il furto dello scooter

La vicenda si è verificata nella serata di sabato a Piazza del Carmine a Cagliari. Lo scooter era stato posteggiato dal legittimo proprietario in zona, dopodiché è stato derubato dai due ladruncoli. Mentre entrambi si allontanavano in sella al mezzo sottratto illecitamente, una pattuglia dei carabinieri in servizio ordinario sul territorio ha notato lo strano comportamento dei due giovani, i quali stavano sfrecciando ad alta velocità con il ciclomotore per le strade del quartiere Sant'Avendrace.

I militari hanno immediatamente intimato l'alt ai ragazzi ma, a questo punto, invece di fermarsi hanno ulteriormente accelerato per sfuggire al controllo degli uomini dell'Arma. Questi ultimi si sono lanciati all'inseguimento del ciclomotore, fino a quando i ladri non hanno deciso di liberarsi del mezzo di trasporto nelle vicinanze di Via Tirso, cercando di scappare a piedi.

L'arresto del 17enne di origini algerine

I carabinieri di Cagliari hanno continuato ad inseguire i due sospetti. Uno di loro ha proseguito la sua corsa facendo perdere le proprie tracce, mentre l'altro si è rifugiato all'interno di un negozio di Viale Sant'Avendrace.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

I militari sono riusciti ad individuare quest'ultimo e a bloccarlo. Il 17enne però in un primo momento ha opposto resistenza all'arresto. Dopo essere stato immobilizzato e trasportato in caserma per tutti gli accertamenti di rito, è stato trasferito presso l'istituto di detenzione minorile di Quartucciu. Al momento si attende la convalida del fermo.

Un altro furto all'aeroporto di Catania

Intanto, sempre in queste ultime ore, si è verificato un altro furto all'aeroporto di Catania. Una donna di 63 anni, residente a Gela, è stata denunciata in stato di libertà dalle forze dell'ordine per aver trafugato un orologio appartenente ad un turista romano.

La donna è stata incastrata dalle immagini della videosorveglianza che hanno catturato il momento in cui si impossessava illecitamente dell'oggetto, prelevandolo dalla vaschetta utilizzata per i controlli a raggi x. Gli inquirenti l'hanno subito bloccata inducendola a restituire il cronografo al legittimo proprietario.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto