Adrieanna McKenna O'Shea era una ragazza americana solare, piena di tanti propositi per la sua vita. Amava fare la cheerleader, ma il 23 agosto scorso una dimenticanza le è costata praticamente la vita. Il dramma si è verificato nello stato del Tennessee, precisamente nella città di Knoxville. La giovane, che aveva 19 anni, era uscita di casa, poi però vi aveva fatto rientro, in quanto aveva dimentica la sua borsetta.

La O'Shea però, non appena ha varcato il cancello del suo giardino, è stata aggredita da ben cinque cani, di proprietà questi ultimi dei vicini. Gli animali, tutti di grossa taglia, tra cui c'erano anche un pitbull e un mastino, si sono avventati senza pietà sulla ragazza, la quale sarebbe stata trascinata anche lontano dalla sua abitazione.

Allarme lanciato da un testimone

Secondo quanto riferisce la testata giornalistica online, Fan Page, che cita fonti locali, l'allarme sarebbe stato lanciato da un testimone, il quale ha sentito la ragazza urlare in quanto stava chiedendo aiuto.

Nel giro di pochissimo tempo sul posto è arrivata la Polizia, che avrebbe anche ucciso uno degli animali, mentre gli altri quattro sono stati trasferiti presso un canile locale. La ragazza è stata trasportata immediatamente in ospedale: quando i sanitari l'hanno caricata sull'ambulanza Adrieanna era in gravissime condizioni, e i poliziotti l'hanno trovata a terra priva di conoscenza. Purtroppo le ferite causate dagli animali erano molto gravi, e la 19enne è morta dopo una settimana di agonia presso il nosocomio dove era stata ricoverata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Per essere precisi la data del suo decesso risale al 30 agosto scorso. I media americani solo nelle ultime ore hanno diffuso la notizia della morte della ragazza, precisamente nella giornata di ieri.

Indagini in corso

La Polizia ha aperto un fascicolo di indagine sull'accaduto. I vicini di Adrieanna sono stati ascoltati, e avrebbero riferito che solitamente i cani sono rinchiusi in una recinzione elettrificata, e non si spiegano neanche loro come sia stato possibile che questi ultimi siano fuggiti.

Nel frattempo amici e famigliari della giovane hanno espresso tutto il loro cordoglio e dispiacere sui social. In particolare una zia ha pubblicato un messaggio toccante, nel quale ricorda come in quei giorni la nipote abbia lottato con tutte le sue forze per poter sopravvivere. "Non dimenticherò mai il tuo bellissimo sorriso e la tua energia" - queste alcune parole della donna. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori dettagli su questo assurdo fatto di cronaca, che ha sconvolto gli Stati Uniti e la stessa città di Knoxville.

Gli inquirenti infatti vogliono vederci assolutamente chiaro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto