Pierfranco Steffenini, l'82enne scomparso a Cisliano (comune alle porte di Milano) è stato trovato morto. L'uomo, residente nel capoluogo lombardo aveva fatto perdere le sue tracce nella notte tra domenica 12 e lunedì 13 gennaio. Poco prima, mentre rientrava a casa con la moglie, aveva avuto un piccolo incidente in auto. Dopo aver chiesto aiuto in una cascina della zona, si era allontanato a piedi.

Ritrovato morto l'anziano scomparso

Forze dell'ordine e Protezione Civile cercavano Pierfranco Steffenini da lunedì mattina.

Per ritrovarlo si sono mobilitate anche squadre specializzate con droni e cani molecolari e, nelle campagne di Cisliano, dove l'anziano era stato visto per l'ultima volta, si era allestito il campo base. Le indagini, per competenza territoriale, erano state affidate alla compagnia di Corsico.

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 15 gennaio, la svolta: il pensionato scomparso è stato rinvenuto senza vita non lontano dal luogo dell'incidente. Secondo un primo esame, Sfeffenini sarebbe morto per assideramento (le scorse notti sono state caratterizzate da temperature molto rigide).

Ulteriori dettagli, per ora, non sono sono stati divulgati.

Gli uomini dell'Arma, fin dal primo momento, avevano temuto il peggio: Pierfranco, sotto choc, si era allontanato al buio e al gelo e la pianura del Parco Agricolo Sud nasconde più di un'insidia: la vegetazione è molto folta; tra rovi e fontanili può essere facile cadere in un fossato. Nel pomeriggio di ieri, i cani molecolari avevano fiutato una pista, ma con il calar delle tenebre le ricerche erano state sospese.

Stamani, le squadre dei soccorritori si erano rimesse al lavoro e nella speranza di ritrovare vivo il pensionato erano stati fatti alzare in volo anche dei droni.

Lo scomparso aveva avuto un piccolo incidente

Domenica sera, Pierfranco Steffenini, stava rientrando a casa, in viale San Gimignano (zona Primaticcio/Bande Nere) a Milano. In auto con lui, c'erano la moglie ed il loro inseparabile bassotto, Rufus.

Ad un certo punto, mentre percorrevano una strada secondaria che collega Abbiategrasso a Milano, l'uomo aveva perso il controllo della sua Volkswagen Polo bianca ed era uscito di strada nei pressi di cascina Roncaglia di Cisliano (non lontano da Cusago). Nell'incidente, i due coniugi non avevano riportato ferite (la vettura, semplicemente, è rimasta in bilico su un canalone), ma un grande spavento.

I due anziani non avevano con loro il telefonino e Pierfranco aveva deciso di andare, accompagnato dal cagnolino, a cercare aiuto in una delle abitazioni vicine.

Nonostante fosse l'una di notte, alcuni agricoltori, si erano offerti di recuperare la macchina con il trattore, ma il pensionato visibilmente scombussolato per l'imprevisto che gli era appena capitato si è allontanato ed è scomparso nel nulla.

Il ritrovamento della moglie dello scomparso

La moglie di Pierfranco, anche lei 82enne, era stata ritrovata lunedì mattina poco prima delle 8. La donna, decisamente provata per il freddo e la paura, era disorientata e in stato di ipotermia. Dopo averla stabilizzata, i sanitari, l'avevano accompagnata in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano. Pur non essendo in pericolo di vita, l'anziana non è ancora in grado di parlare.

Pierfranco, però, non era più tornato sul luogo dell'incidente e risultava scomparso. Sul posto, erano intervenuti l'ambulanza della Croce Bianca di Sedriano, l'elisoccorso, i Vigili del fuoco e Carabinieri delle Compagnie di Abbiategrasso, Bareggio e Corsico e le ricerche di Pierfranco Steffenini erano state subito avviate. Dopo poche ore, i soccorritori, avevano anche ritrovato il cane: era stato proprio grazie al suo microchip che le forze dell'ordine erano riuscite a risalire all'indirizzo dei coniugi. Pierfranco e la moglie non hanno figli, ma gli inquirenti hanno comunque rintracciato un loro nipote (residente anch'esso a Milano).

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!