La didattica a distanza è diventata oramai una vera e propria realtà da quando l'emergenza coronavirus ha costretto professori e studenti a rimanere a casa. Ciò che è accaduto a Fermo, provincia delle Marche, però è un vero e proprio dramma, perché mentre il professore era intento a fare lezione online ai suoi alunni, ha avuto un improvviso malore ed è deceduto sotto gli occhi dei suoi ragazzi, impossibilitati nel fare qualcosa per aiutarlo. Secondo quanto si apprende dal quotidiano Corriere della Sera, l'episodio si è verificato esattamente a Porto Sant'Elpidio a Mare nella giornata di mercoledì 25 marzo.

La vittima, Fabrizio Borgi, un uomo di appena cinquantotto anni, che ha perso la vita a causa di un infarto fulminante.

Dramma in provincia di Fermo: muore professore mentre tiene una lezione sul web

Era oramai diventata una consuetudine, in questi giorni di chiusura delle scuole e isolamento forzato in casa, quella di ritrovarsi con i suoi alunni sul web per svolgere la lezione. Quella di ieri, però, si è rivelata fatale perché mentre stava tenendo la lezione, improvvisamente si è fermato, allontanandosi e mettendosi dietro ad una tenda, per non fare più ritorno.

I giovani studenti che lo stavano seguendo online pare abbiano sentito soltanto un paio di colpi di tosse e poi un improvviso silenzio. Insospettiti dalla stranezza della situazione, hanno pensato bene di lanciare l'allarme.Tutto questo, però, soltanto dopo pochi minuti perché credevano si fosse allontanato per fare una telefonata o per sbrigare qualche problema in casa.

Fermo: i giovani studenti hanno dovuto assistere a tutta la scena

Poco dopo il professore è stato soccorso dalla moglie e immediatamente dopo dagli operatori del pronto soccorso, ma purtroppo per lui non c'è stato più nulla da fare. I giovani alunni, pietrificati difronte alla scena, hanno dovuto assistere a tutti i tentativi di rianimazione tramite video, visto che la telecamera è rimasta accesa durante tutto il tempo immediatamente successivo al malore.

Purtroppo, però, nonostante l'arrivo in casa di un'ambulanza, un'automedica della Croce azzurra, una pattuglia dei carabinieri e due della polizia locale, ogni tentativo di metterlo in salvo si è rivelato vano. È morto così Fabrizio Borgi, dunque, stroncato da un infarto. L'uomo, abitava a Sant'Elpidio a Mare assieme alla moglie a alla figlia.

Altri sette decessi in provincia di Fermo nella giornata di mercoledì

Sempre in provincia di Fermo, nella giornata di mercoledì 25 marzo, si sono registrati purtroppo altri decessi a causa del diffondersi del coronavirus. Sono stati sette i morti, tutti ultra ottantenni.

Il virus, infatti, non sta dando tregua al territorio marchigiano, praticamente martoriato ormai dai casi di contagio.

Segui la nostra pagina Facebook!