Un uomo di 65 anni è stato arrestato dai carabinieri ad Aquileia (Udine) con l'accusa di omicidio. Secondo quanto si apprende dai media locali e nazionali, nel pomeriggio di ieri 22 settembre l'uomo ha inferto una coltellata, poi rivelatasi fatale, nei confronti della moglie di 66 anni durante una lite famigliare. Da quanto si apprende l'alterco sarebbe avvenuto in giardino. La signora è stata subito soccorsa dai sanitari del 118 ma per lei non c'è stato nulla da fare, è deceduta in ospedale poco dopo.

I vicini hanno sentito le urla

Mentre marito e moglie litigavano i vicini hanno sentito le urla della signora che veniva colpita da quest'ultimo, per cui, intuendo che stesse succedendo qualcosa di grave, hanno composto il numero di emergenza 112 e chiamato i militari dell'Arma di stanza presso la stazione di Palmanova, competenti per territorio.

Quando gli agenti sono arrivati sul luogo del fatto di cronaca il 65enne aveva già compiuto il misfatto e le condizioni di sua moglie sono apparse sin da subito critiche. Sono stati i carabinieri stessi a praticare le prime manovre di rianimazione in attesa dell'ambulanza. Viste le condizioni abbastanza serie della signora sul posto è intervenuto anche un elicottero: proprio con il mezzo aereo la vittima è stata portata in ospedale. Il marito, invece, non ha opposto resistenza alla vista degli uomini in divisa: l'uomo è stato prelevato dagli agenti e condotto in caserma, dove è stato interrogato anche in presenza del magistrato di turno. Dopo le formalità di rito il 65enne è stato condotto in carcere.

Gli inquirenti stanno comunque ancora indagando sul delitto accaduto ad Aquileia e non è escluso che nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, possano conoscersi ulteriori particolari sulla vicenda.

Si sta ricostruendo la vita della coppia

In queste ore chi indaga sta cercando di ricostruire la vita della coppia.

Secondo quanto riferisce la Rai non ci sarebbero state liti frequenti nella vita recente dei due. "La dinamica appare chiara" - così hanno dichiarato i carabinieri in una nota. Quanto accaduto in Friuli-Venezia Giulia nelle scorse ore non è il primo episodio del genere che si verifica nel nostro paese in queste ultime settimane.

Alcuni giorni fa, precisamente a Vaiano, in provincia di Prato, un uomo ha ucciso la sua compagna a coltellate in casa. Subito dopo l'autore dell'omicidio ha raggiunto il ponte sospeso sulla Lima, nel territorio di San Marcello Pistoiese, e si è gettato nel vuoto togliendosi la vita. I carabinieri trovarono prima il corpo dell'uomo e poi si recarono nell'abitazione di famiglia, dove la moglie giaceva ormai priva di vita.