Un incidente sul lavoro si è verificato alle ore 2 e 45 del pomeriggio del 1° settembre a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, dove è crollato il solaio di una cabina di proprietà dell'Enel. Tre operai, originari della provincia di Lecce, stavano effettuando dei lavori di impermeabilizzazione del tetto e delle pareti della struttura quando sono stati investiti dai detriti. Due di loro si trovavano all'interno dell'immobile, mentre il terzo sul soffitto. Immediatamente sul posto sono arrivati i sanitari del 118 con diverse ambulanze che hanno prestato soccorso ai malcapitati.

Crollo avvenuto mentre si montava l'impalcatura

Secondo quanto riferisce Brindisi Report il crollo è avvenuto mentre gli operai stavano montando l'impalcatura. Le cause dell'incidente al momento sono al vaglio degli investigatori. Sul luogo del fatto di cronaca sono anche intervenuti i carabinieri della locale tenenza di San Pietro Vernotico, a cui spetterà adesso il compito di chiarire i fatti. L'operaio che si trovava sul tetto ha avuto inoltre un forte stato di shock. La corrente è stata interrotta in tutta la zona e quasi 400 persone sono rimaste senza elettricità per diverso tempo. La strada è ancora inaccessibile alla circolazione e per fornire elettricità agli utenti sono stati richiesti due gruppi elettrogeni.

I tecnici di E-Distribuzione non sono ancora potuti entrare all'interno della struttura per poter verificare i danni provocati dal crollo: adesso si deve attendere che quest'ultima venga svuotata dalle macerie. I feriti sono stati trasportati presso l'ospedale Antonio Perrino di Brindisi dove sono stati sottoposti a tutti gli accertamenti medici del caso.

Operai al lavoro per una ditta appaltatrice

I tre operai travolti dal crollo del solaio della cabina elettrica lavorano per conto di una ditta di Corsano (Lecce). Via Mesagne è un'arteria abbastanza trafficata, per cui i veicoli che transitavano nella zona hanno incontrato non poche difficoltà. Quanto accaduto a San Pietro Vernotico non è il primo episodio del genere che si verifica in questi giorni in provincia di Brindisi.

Il 26 agosto, nel comune capoluogo, è venuto giù il tetto di una chiesa sconsacrata dove da circa due anni alloggiava una coppia in difficoltà economiche insieme al loro figlio. Proprio quest'ultimo si era reso conto di quello che stava succedendo in quanto era da solo in casa. La famiglia è stata poi trasferita in un bed and breakfast.

Segui la nostra pagina Facebook!