Ore decisive per risolvere il giallo della ragazza ritrovata in mare domenica mattina, ormai priva di vita, a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Forse gli inquirenti sono riusciti a identificare la sconosciuta: una giovane della Repubblica Ceca, in vacanza in Italia con il fidanzato, non dà più notizie di sé da alcuni giorni. La giovane stava trascorrendo queste ultime settimane estive in Abruzzo: aveva preso in affitto un’abitazione a Martinsicuro, in provincia di Teramo, dove gli inquirenti non hanno trovato nessuna traccia anche del compagno 40enne che era con lei. Infatti i due da sabato sera non rispondono più alle telefonate di amici e parenti, che hanno dato l’allarme, contattando le autorità a Praga.

Così adesso sono partite le ricerche in mare dell’uomo, grande appassionato di fotografia, che potrebbe essere anche lui annegato: l’attività di perlustrazione è organizzata dalla capitaneria di porto di Ancona, mediante l’utilizzo di motovedette ed elicotteri.

La ragazza è stata ritrovata in mare domenica alle 13:30

In queste ore la Procura di Ascoli collabora con le autorità diplomatiche della Repubblica Ceca, per risolvere il giallo. Quando la ragazza è stata ritrovata – verso le 13:30 di domenica, nel tratto di mare davanti alla zona più a sud del parco naturale la Sentina di Porto d’Ascoli, a pochi metri di distanza dalla foce del fiume Tronto – indossava un costume da bagno nero e degli orecchini dello stesso colore.

I risultati dell’autopsia, che sarà effettuata nelle prossime ore, potrebbero dare definitivamente un nome alla vittima. A tal proposito potranno essere fondamentali per il riconoscimento definitivo le impronte digitali che il medico legale ha prelevato. Si spera che gli esami possano chiarire anche la causa del decesso e la natura delle due profonde ferite alla coscia, che probabilmente sono state provocate dallo scontro con un’elica o un altro oggetto contundente.

Le ipotesi su quanto accaduto in mare

Proseguono intanto le ricerche in mare del corpo del compagno della giovane. L’ipotesi prevalente è che i due siano rimasti vittima di un incidente avvenuto dopo che si erano calati in acqua, in una zona non controllata dai bagnini, sulle scogliere tra San Benedetto e Martinsicuro, località che distano tra di loro una decina di chilometri.

Secondo alcune indiscrezioni, riportate dal Messaggero, la coppia amava andare a mare per fare delle lunghe nuotate, la mattina presto o a tarda sera. Quindi uno dei due potrebbe essere stato travolto da un’imbarcazione o essersi sentito male nelle acque davanti alla Riserva naturale della Sentina. Così sarebbe annegato anche l’altro in un ultimo disperato tentativo di soccorso. La tragedia sarebbe avvenuta domenica, visto che i fidanzati sono stati notati sabato sera mentre mangiavano una pizza in un locale di Martinsicuro.

La perquisizione nell’appartamento affittato dalla coppia scomparsa in mare

Nelle ultime ore gli agenti della Squadra mobile, con la collaborazione degli uomini della Guardia di Finanza, si sono rivolti all’agenzia immobiliare che ha affittato alla coppia l’abitazione di Martinsicuro, per potervi accedere.

Quindi l’appartamento è stato controllato con la massima attenzione: non sono state trovate tracce di colluttazione o qualsiasi altro elemento che possa far pensare ad episodi di violenza avvenuti tra quelle mura. In casa c’erano tutti gli effetti personali dei due, compresi i cellulari e i documenti, il climatizzatore era acceso, ma non c’era nessuna traccia dei fidanzati. Gli inquirenti hanno prelevato diversi oggetti utili per ottenere dei campioni di dna, con l’idea di stabilire con certezza, attraverso i test se il corpo senza vita ritrovato in mare sia proprio quello della turista ceca e cosa le sia potuto accadere.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!