Tragedia sulle montagne italiane. Il corpo senza vita di Camilla Sismondo, impiegata 26enne residente a Cuneo, è stato rinvenuto nella giornata di lunedì 28 settembre sulle montagne di Limone Piemonte, in zona Rocca dell'Abisso. La ragazza, uscita per un'escursione con il suo cane, risultava dispersa dalla giornata di sabato 26 settembre.

Ritrovata senza vita l'escursionista dispersa

Secondo quanto ricostruito finora, Camilla sarebbe caduta mentre con il suo cagnolino percorreva un sentiero della Rocca dell’Abisso (a quota 2.755 metri). Il corpo della ragazza e del suo amico a quattro zampe sono stati recuperati, non senza difficoltà, dalle squadre di soccorso nei pressi del laghetto dell'Abisso, sulla strada che porta a Limonetto.

Camilla, con ogni probabilità, potrebbe essere precipitata oltre un salto di rocce. La giovane, forse sorpresa dalla nebbia, potrebbe non essersi resa conto di trovarsi in un tratto esposto della montagna. Il volo di almeno un centinaio di metri le è stato fatale. Nella caduta la 26enne potrebbe aver trascinato con sé il suo cagnolino.

Camilla risultava dispersa da sabato

L'impiegata cuneese risultava dispersa da sabato 26 settembre. La ragazza, laureata in Economia e Direzione delle imprese, non era più tornata a riprendere la sua auto - che aveva lasciato nelle vicinanze del ristorante "Le Marmotte" a Limone Piemonte - facendo scattare così l'allarme.

Le ricerche sono state attivate poco dopo le 10 di sera dai carabinieri del comando di Borgo San Dalmazzo (provincia di Cuneo).

Alle operazioni, oltre ai militari dell'arma, hanno partecipato i vigili del fuoco, gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e il nucleo Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

Fine settimana tragico in montagna

La tragedia verificatasi sulle montagne di Limone Piemonte non è stata l'unica che ha funestato questo ultimo fine settimana di settembre.

Paolo Ambroso, papà 41enne di Rovigo, ha perso la vita sulle Prealpi bellunesi. L'uomo, impegnato con un amico in un'escursione sui sentieri che dal Cimon del Cavallo conduce alla forcella sottostante del Cavallo (a circa 2.100 metri nel territorio di Aviano) è scivolato in un ghiaione per oltre 50 metri, perdendo la vita sul colpo.

Incidente anche sul Monte Venturosa, massiccio che separa San Giovanni Bianco e Camerata Cornello (in provincia di Bergamo): un ragazzo di 22 anni Luca Bonaiti, per cause ancora in fase di accertamento, ha perso l'equilibrio ed è precipitato in un burrone sotto gli occhi degli amici che erano con lui. Anche in questo caso i soccorritori non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!