"Ho perso il controllo, non ci ho più visto". Nicola Del Sorbo, il 34enne originario di Angri (Salerno), ma residente a Poggiomarino (Napoli) ha confessato di aver ucciso Luana Rainone, casalinga 31enne. Secondo il suo racconto, la donna - che viveva nella vicina San Valentino Torio (Salerno) - gli faceva pressioni affinché lasciasse moglie e figli. Luana era scomparsa da casa il 23 luglio. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto in un pozzo in campagna all'alba di ieri, venerdì 4 settembre.

La confessione del killer di Luana

Come riportato dalle pagine di Cronaca Nera del Corriere della Sera, nella serata di giovedì 3 settembre, i carabinieri, hanno fermato Nicola Del Sorbo, bracciante agricolo padre di 7 figli (avuti da due donne diverse) con alle spalle problemi di tossicodipendenza ed una condanna per violenza ed estorsione nei confronti degli ex suoceri.

I militari - che da tempo sospettavano che fosse legato alla scomparsa di Luana Rainone - lo hanno interrogato a lungo e, ad un certo punto, il 34enne ha ammesso le proprie responsabilità e rilasciato piena confessione. L'uomo, che ha accompagnato gli inquirenti sul luogo del delitto, ha spiegato di aver ucciso, con un coltello, la giovane casalinga e di averne nascosto il corpo in una vasca settica in via Fontanelle a Poggiomarino (non lontano dalla baracca in cui vive).

L'avvocato Luigi Senatore, difensore di Del Sorbo, ai microfoni di Telenuova, ha dichiarato che il suo assistito avrebbe perso la testa dopo aver assunto sostanze stupefacenti. Il 23 luglio, vittima e indagato si sarebbero incontrati ed avrebbero avuto un acceso diverbio.

"Quando mi ha lanciato addosso il telefonino - avrebbe riferito il bracciante agricolo agli inquirenti - ho perso il controllo, ho preso un coltello e l'ho colpita". Secondo la versione dell'uomo, Luana lo avrebbe pressato per avere una relazione stabile e di convivenza.

La scomparsa di Luana

Luana, sposata e mamma di una bimba di 8 anni, ha fatto perdere le sue tracce nel primo pomeriggio di venerdì 23 luglio.

Intorno alle 14 è uscita di casa e non è più rientrata. Il marito, preoccupato, ha subito sporto denuncia di scomparsa e ha fatto partire le ricerche

Per settimane, le indagini dei carabinieri si sono concentrate sui contatti e sugli ultimi spostamenti della 31enne. A Nicola del Sorbo, i carabinieri sono arrivati raccogliendo diverse testimonianze di persone che conoscevano entrambe e ricostruendo i movimenti di vittima e carnefice.

Ora, il corpo di Luana è ha disposizione dell'autorità giudiziaria. Nei prossimi giorni verrà effettuata l'autopsia.

Il sindaco di San Valentino Torio, Michele Strianese, colpito dalla tragedia, ha annunciato che il giorno in cui si svolgeranno i funerali della 31enne sarà proclamato il lutto cittadino.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!