Un neonato è stato trovato privo di vita a Roccapiemonte, in provincia di Salerno. Il corpo del bambino giaceva in un'aiuola e presentava una ferita alla testa. Si attendono gli esiti dell'esame autoptico, ma da un primo accertamento il piccolo risulterebbe nato poche ore prima del decesso. Sono stati fermati i genitori che al momento sotto il controllo delle forze dell'ordine.

Nel salernitano un neonato è stato trovato senza vita nel giardino di un condominio

La tragica scoperta è stata fatta nel pomeriggio di mercoledì, 2 settembre, nel salernitano. A Roccapiemonte, è stato trovato un neonato privo di vita tra le siepi di un'aiuola.

Il corpicino è stato notato da uno dei condomini della vicina palazzina che si stava recando al suo garage. L'uomo ha dato immediatamente l'allarme alle forze dell'ordine e sul posto sono giunti i carabinieri i vigili urbani. Nel parco residenziale di Via Roma giaceva il piccolo corpo del neonato su cui la scientifica ha già effettuato i primi rilevamenti, in attesa dell'esame autoptico. Il bambino aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e una ferita alla testa. Le indagini sono state subito avviate dal pm di Nocera Inferiore, Roberto Lenza. I carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino, coordinati dal maggiore Alessandro Cisternino, hanno indagato per tutta la notte. Gli inquirenti hanno ascoltato a lungo gli abitanti del condominio e l'uomo che ha ritrovato il neonato.

Fermati i genitori del neonato: si attendono gli esiti dell'autopsia

I carabinieri, durante la notte, hanno rintracciato e fermato i genitori del piccolo che adesso dovranno rispondere di omicidio. Il padre del neonato, un uomo di 47 anni, al momento si trova in carcere , mentre la madre di 42 anni è piantonata in ospedale.

Adesso si attendono i risultati dell'autopsia sulla salma del piccolo che si trova all'obitorio. Le analisi serviranno a stabilire se il bambino sia nato morto o se invece gli sia stata tolta la vita dopo la nascita. Sarà l'esito dell'esame autoptico a definire gli eventuali capi d'accusa a cui dovranno rispondere genitori del bambino.

Roccapiemonte è in lutto per il triste avvenimento

Il ritrovamento del bambino ha sconvolto l'intera comunità di Roccapiemonte e il primo cittadino ha invitato tutte le attività commerciali del paese ad osservare un minuto di silenzio oggi, 3 settembre, alle ore 18:00. Il sindaco, Carmine Pagano, ha aggiunto che spera si possa trovare al più presto un colpevole per la terribile tragedia che colpito il suo paese. Anche il parroco, Giuseppe Ferraioli, ha voluto esprimere il proprio dolore per quanto accaduto: "Siamo addolorati e senza parole".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!