Elena Miruna Nemteanu è ritornata a casa e sta bene. La 17enne di Grosseto, allontanatasi il 7 agosto scorso, è stata ritrovata ieri sera, lunedì 5 ottobre, in un appartamento del capoluogo grossetano. La notizia, diffusa dalle principali testate toscane, è stata confermata poche ore fa anche dalla redazione di "Chi l'ha visto?". La trasmissione Rai, nelle scorse settimane, aveva seguito con attenzione il misterioso caso di cronaca nera.

Ritrovata Elena Miruna

Elena Miruna, secondo quanto si apprende, è stata rintracciata e ritrovata dalla polizia di Grosseto. Dopo una lunga e delicata attività investigativa, coordinata dal sostituto procuratore Salvatore Ferraro, nella serata di ieri, una squadra ha effettuato un blitz in un casa di Grosseto e vi ha trovato l'adolescente.

La studentessa era in compagnia di altre persone e, nonostante le sue condizioni di salute sembrassero buone, è stata comunque accompagnata al vicino ospedale della Misericordia per degli accertamenti. Quindi, ha potuto riabbracciare la mamma, il papà e il fratello minore. Per il momento, la Procura di Grosseto ha ritenuto opportuno non divulgare ulteriori particolari in merito all'operazione. Appena sarà possibile, Elena verrà sentita dagli inquirenti. In queste ore, la polizia sta valutando la posizione delle persone che, al momento dell'irruzione, si trovavano con la ragazzina.

La scomparsa di Elena Miruna

La notizia del ritrovamento di Elena Miruna è stata accolta con giubilo dai familiari.

Per loro è la fine di un incubo durato quasi due mesi. La studentessa, infatti, aveva fatto perdere le proprie tracce la sera del 7 agosto. Dopo aver cenato, si era ritirata nella sua stanza, aveva indossato un abito da sera e, senza dire nulla a nessuno, era uscita dalla sua abitazione senza prendere né telefono, né soldi e lasciando il portone aperto.

I genitori avevano subito dato l'allarme e presentato denuncia di scomparsa alle forze dell'ordine. Le ricerche, subito avviate, per lunghe settimane non avevano portato a nulla. Gli inquirenti, per non lasciar nulla di intentato, erano arrivati addirittura a bussare alla porta della nonna materna della 17enne, a Piatra Neamt, in Romania.

Mamma Mihaela, disperata, non ha mai creduto all'ipotesi dell'allontanamento volontario e, anche attraverso la trasmissione Chi l'ha visto? aveva lanciato accorati appelli. La donna, sostenuta dal suo legale, l'avvocato Alessandro Risaliti, nelle scorse settimane aveva presentato alla Procura una denuncia per sequestro di persona. A suo dire, la figlia era stata rapita: forse qualcuno, dopo averla convinta a seguirlo con l'inganno, la tratteneva contro la sua volontà.

Segui la nostra pagina Facebook!