Dopo diversi giorni di agonia un ragazzo di 21 anni ha perso la vita in Calabria a causa di un incidente stradale. L'incidente si è verificato precisamente nella città di Cosenza il 5 novembre. Il giovane, subito dopo lo scontro, era stato trasferito d'urgenza presso il reparto di rianimazione dell'Annunziata di Cosenza, dove le sue condizioni di salute sono sempre rimaste serie. Poche ore fa è avvenuto il triste epilogo. Nonostante i medici abbiano tentato di fare il possibile per poterlo salvare non ci sono riusciti. Le forze dell'ordine stanno continuando a fare chiarezza su quanto è avvenuto.

Cosenza, 21enne muore dopo diversi giorni di agonia

Un grave incidente stradale si è verificato nella giornata di giovedì 5 novembre nella città di Cosenza, precisamente su viale Magna Grecia. Nell'evento sono rimasti coinvolti due ragazzi che si trovavano bordo di una motocicletta. Al momento la dinamica di quanto accaduto risulta essere poco chiara, ma sembrerebbe che il mezzo su cui stavano viaggiando si sia schiantato, forse contro un veicolo. Entrambi i ragazzi, a causa del violento impatto, sono stati sbalzati sull'asfalto. Sul luogo si è quindi reso necessario l'intervento del personale sanitario che ha cercato di fare il possibile per poter prestare le prime cure ai giovani. Successivamente, sono stati trasportati entrambi presso l'ospedale Annunziata di Cosenza.

Ad avere la peggio è stato il conducente della moto che si chiamava Raffaele Aiello e aveva 21 anni. Subito dopo l'arrivo in ospedale è stato infatti ricoverato in gravi condizioni di salute presso il reparto di rianimazione. Il personale medico ha tentato di fare il possibile per poterlo salvare, ma le sue condizioni di salute sono risultate essere sempre molto gravi, fino a quando nella giornata di oggi il suo cuore ha cessato di battere.

Il ragazzo era residente nella città di Castrolibero, una piccola località situata in provincia di Cosenza. Le forze dell'ordine dovranno continuare a indagare per fare maggiore chiarezza su quanto si è verificato e stabilire se ci siano eventuali responsabilità.

Vicinanza dal mondo dello sport e dagli amici

Nei giorni scorsi tanti uomini dello sport, tra cui Rino Gattuso, avevano postato un video messaggio per far sentire le propria vicinanza a Raffaele e dargli la forza per potersi riprendere. Intanto sulla pagina Facebook del ragazzo sono decine gli attestati di stima e di solidarietà che i suoi amici stanno pubblicando. Si può infatti leggere: "Sarai sempre nel mio cuore non ci sono parole”, o ancora "Continuerò a ricordarti così, il viaggio più bello lo abbiamo fatto insieme. Guarderò due stelle in cielo. Buon viaggio in paradiso Raffa”.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!