Il mondo delle notizie è complesso - e le storie e le immagini false sono spesso ampiamente condivise sui social media. La redazione di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarvi a distinguere il falso dal vero. Ecco le affermazioni più condivise di questa settimana, nessuna delle quali è vera.

USA

Affermazione: Un'infermiera dell'Alabama, svenuta dopo aver ricevuto il vaccino COVID-19, è morta

Fatti: Diverse affermazioni condivise online dichiarano che Tiffany Dover, un'infermiera che ha ricevuto il vaccino COVID-19, è morta. Secondo questi post il suo presunto vero nome sarebbe Tiffany Pontes. A supportare la dichiarazione, una "lista dei deceduti" pubblicata su siti web non ufficiali chiamati Ancestry.com e SearchQuarry.

Verità: Il Catholic Health Initiatives (CHI) Memorial Hospital di Chattanooga, Tennessee, dove lavora Tiffany Dover, ha smentito la dichiarazione.

L'ospedale ha condiviso un video di Dover e dei suoi colleghi quattro giorni dopo la vaccinazione per dimostrare che era viva e vegeta. Dover è svenuta dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19, ma è viva. Inoltre, Ancestry.com e SearchQuarry, non sono siti pubblici ufficiali e non hanno mai condiviso un certificato di morte ufficiale.

USA

Affermazione: Il sostenitore di QAnon che indossava corna e pelliccia fa parte degli Antifa o dei Black Lives Matter

Fatti: Il 6 gennaio 2021, i sostenitori di Trump hanno preso d'assalto il Campidoglio per rovesciare l'elezione di Biden.

Diverse immagini sono state condivise in tutto il mondo e il volto di un rivoltoso, Jake Angeli, che indossava pelliccia e corna è circolato online. Il suo volto è stato identificato da alcuni utenti dei social media con quello di un sostenitore di Black Lives Matter, parte del movimento antifascista di sinistra Antifa.

Verità: L'uomo è stato identificato come Jake Angeli.

AZ Central, che lo ha intervistato nel maggio 2020, dimostra come sostenga Donald Trump e le sue idee. Il giornalista che lo ha intervistato lo ha descritto su Twitter: "Ecco una parte della mia intervista a Jake Angeli, il trentaduenne di cui ho parlato in precedenza, che ha ringraziato il presidente Donald Trump e Q. Ha lodato il lavoro del presidente e ha criticato quello della stampa".

USA

Affermazione: il sindaco di Washington Dc ha ordinato a diverse strutture di chiudere per dissuadere i manifestanti pro-Trump

Fatti: Diversi post sono stati condivisi online dicendo che il sindaco di Washington Muriel Bowser ha chiesto a tutti gli alberghi, ristoranti, negozi di alimentari, stazioni di servizio e minimarket di chiudere tra il 4 e il 6 gennaio per "scoraggiare i sostenitori di Trump dal radunarsi".

Verità: Solo un hotel e un bar sono stati chiusi durante le proteste. Non ci sono stati ordini del sindaco di Washington di chiudere gli stabilimenti. Il sindaco Bowser ha posto restrizioni solo alle cene al coperto, ma questo è dovuto ai casi COVID-19 in aumento in città, non alle proteste.

USA

Affermazione: la CNN ha riferito di un'epidemia di cannibalismo tra chi ha fatto il vaccino contro COVID-19

Fatti: Un'immagine che sembra uno screenshot della CNN mostra una sanguinosa scena in un pronto soccorso con una didascalia che descrive: "I primi pazienti del vaccino COVID iniziano a mangiare altri pazienti".

Verità: Lo screenshot della CNN è stato falsificato. La foto originale è stata condivisa il 14 febbraio 2019 dal New York Times per illustrare un articolo di opinione scritto da uno studente di medicina sulle vittime di violenza con armi da fuoco.

FRANCIA

Affermazione: la vaccinazione sarà obbligatoria per poter lavorare

Fatti: Alcuni post condivisi sui social media francesi dichiarano che la vaccinazione sarà obbligatoria per andare al lavoro.

Come riporta RTL, messaggi come "non andrò mai al lavoro vaccinato", "niente vaccino, niente lavoro" o "dato che il vaccino non piace a nessuno, non elimineranno la disoccupazione" possono essere letti su tutti i social media

Verità: lo scorso dicembre il ministro del Lavoro francese Élisabeth Borne ha detto: "Il Presidente ha chiarito che non ci sarà nessuna vaccinazione obbligatoria, quindi le aziende non potranno obbligare i loro dipendenti". "Un'azienda non può imporre il vaccino", ha aggiunto.

CANADA

Affermazione: Putin ha tenuto un discorso anti musulmano nel 2013

Fatti: Alcuni post condivisi su Facebook affermano che il Presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto una standing ovation alla Duma - la camera bassa del parlamento russo - il 4 agosto 2013, dopo aver tenuto un discorso anti-musulmano.

Secondo i post, Putin ha detto all'epoca: "In Russia viviamo come russi. Qualsiasi minoranza, se vuole vivere in Russia, lavorare e mangiare in Russia, dovrebbe parlare russo e rispettare le leggi russe. Se preferiscono la legge della Sharia, e sono Musulmani, allora consigliamo loro di andare in quei posti dove quella è la legge di Stato".

Verità: Non c'è alcuna prova né nelle trascrizioni ufficiali dei discorsi pubblici di Putin, pubblicate sul sito ufficiale del Cremlino, né sui siti di informazione che suggerisca che Putin abbia mai tenuto il discorso anti-musulmano condiviso sui social media.

SINGAPORE

Affermazione: Il dispositivo in vendita trasforma il braccio dell'utente in "un telefono cellulare".

Fatti: Un video condiviso migliaia di volte su Facebook promuove un braccialetto intelligente che sarebbe disponibile per la vendita a Singapore e in Malesia.

Secondo i post, il dispositivo proietta uno schermo interattivo sul braccio dell'utente, trasformandolo in "un telefono cellulare".

Verità: Una ricerca di immagini inversa dell'AFP Fact Check ha scoperto che il video è stato originariamente pubblicato il 30 ottobre 2014, sulla pagina YouTube della società Cicret Bracelet. Il prodotto, tuttavia, non è mai arrivato sul mercato e la pagina dell'azienda non ha pubblicato nulla di nuovo per almeno 4 anni. Nel 2015, Snopes ha analizzato il "concept video" e ha concluso che si trattava di un esempio di immagini e non di una rappresentazione reale del bracciale.

BRASILE

Affermazione: Il Ceo di Pfizer ha detto che non assumerà il vaccino Covid-19 prodotto dall'azienda

Fatti: Un articolo pubblicato dal sito web brasiliano Boletim do Brasil e condiviso migliaia di volte su Facebook afferma che l'amministratore delegato della Pfizer, Albert Bourla, ha dichiarato che non assumerà il vaccino Covid-19 sviluppato dall'azienda.

Verità: L'articolo condiviso sui social media fa riferimento ad un'intervista pubblicata dalla CNN il 14 dicembre 2020, in cui Bourla ha dichiarato di non essere ancora stato vaccinato e che le prime dosi dovrebbero essere somministrate ai gruppi prioritari, formati da professionisti sanitari e residenti delle case di cura. "Siamo molto sensibili a non tagliare la fila", ha dichiarato Bourla, senza dire nulla sul fatto di non fare l'iniezione di vaccino.

ARGENTINA

Affermazione: La vaccinazione Covid-19 è stata sospesa a Rosario a causa degli effetti negativi dello Sputnik V

Fatti: Diversi post, condivisi su Facebook e WhatsApp, affermano che la città argentina di Rosario ha sospeso la vaccinazione Covid-19 a causa degli effetti negativi del vaccino Sputnik V, sviluppato in Russia.

I diversi post condivisi sui social media sono firmati dal gruppo negazionista Medici per la Verità Argentina.

Verità: L'affermazione che circola sui social media è stata smentita sia dal Dipartimento di Sanità Pubblica di Rosario che dal Dipartimento di Sanità di Santa Fé, la provincia dove si trova la città. Parlando con l'agenzia argentina di fact checking Chequeado, il segretario della Sanità Pubblica di Rosario, Leonardo Caruana, ha spiegato che "sebbene ci siano stati effetti collaterali presumibilmente attribuibili alla vaccinazione, tutti gli effetti che abbiamo avuto sono stati riscontrati in una percentuale minima delle persone che abbiamo vaccinato e, inoltre, sono effetti comuni ad altri vaccini, come febbre, dolori muscolari o mal di testa".

SPAGNA

Affermazione: La prima persona ad essere vaccinata contro Covid-19 in Spagna è morta 24 ore dopo aver fatto l'iniezione

Fatti: Gli utenti dei social media hanno condiviso un presunto screenshot di un articolo del quotidiano spagnolo El Mundo che annuncia che Araceli Hidalgo, 96 anni, la prima persona ad essere stata vaccinata contro il coronavirus in Spagna, è morta 24 ore dopo aver fatto l'iniezione.

Verità: in una dichiarazione all'agenzia spagnola di fact-checking Newtral, il Segretariato per la previdenza sociale di Castilla-La Mancha, regione in cui Araceli vive in una casa di cura, ha confermato che non è morta: "La signora è perfettamente in salute, sta benissimo".

In un comunicato pubblicato il 29 dicembre 2020, El Mundo ha affermato che l'immagine sui social media è stata manipolata digitalmente e ha chiesto ai lettori di non condividerla.

Segui la nostra pagina Facebook!