Un uomo licenziato nel corso del 2020 dallo stabilimento Mercedes di Vitoria nei Paesi Baschi, in Spagna, ha pensato bene di prendere una iniziativa per vendicarsi. Alla guida di un escavatore, dopo avere percorso i 21 chilometri che separano l'azienda in cui si trovava il mezzo e la concessionaria in cui lavorava, è entrato nel parcheggio e ha distrutto una cinquantina di mezzi che erano già pronti per la vendita. Un danno che è in corso di stima per l'azienda ma che si aggirerebbe attorno ai 2 milioni di euro. A dare la notizia è El Pais che spiega come il vero obiettivo dell'uomo sarebbe stato quello di entrare direttamente dentro la concessionaria e arrivare a fare danni anche alle linee di produzione.

L'uomo poi è stato fermato dagli agenti e dalla vigilanza privata.

L'ex dipendente licenziato dalla Mercedes ha deciso di consumare la sua vendetta

Un uomo di 38 anni ha deciso di fare passare un momento molto particolare ai suoi ex datori di lavoro. Nella concessionaria di Vitoria, città nei Paesi Baschi, un uomo di 38 anni che era stato licenziato nel corso del 2020 ha messo in atto il suo piano. Non avendo, con tutta evidenza, digerito bene il licenziamento, l'uomo ha deciso di passare all'azione.

Il piano era stato studiato nei dettagli. L'uomo si è recato in un'azienda di settore e avrebbe rubato un escavatore. Ha poi percorso la distanza che separa l'azienda dal suo ex posto di lavoro con lo stesso mezzo. Questi 21 chilometri per arrivare al parcheggio dello stabilimento devono averlo caricato ulteriormente visto che quando è arrivato al parcheggio nel quale erano custoditi i van Mercedes già pronti per la vendita ha consumato la sua vendetta.

L'uomo arrivato al parcheggio della concessionaria ha distrutto 50 van

Il 38enne poi è arrivato al parcheggio e ha distrutto una cinquantina di van della Mercedes, in parte elettrici e in parte diesel che erano già pronti per essere lanciati sul mercato. Nella ricostruzione di El Pais il danno dovrebbe essere intorno ai 2 milioni di euro visto che ogni mezzo sarebbe valutato all'incirca attorno ai 40.000 euro.

L'uomo nella sua furia non ha distrutto solo i mezzi ma anche barriere esterne e varie strutture interne alla concessionaria.

L'uomo poi è stato fermato ma il suo obiettivo era quello di entrare con l'escavatore anche all'interno dell'azienda di Vitoria e arrivare alla linea di produzione delle vetture. Fosse arrivato anche qui i danni per l'azienda sarebbero stati molto maggiori.

L'ex dipendente poi è stato fermato dagli agenti che sono stati chiamati sul posto insieme al lavoro del personale di sicurezza privato. Prima di arrendersi avrebbe anche cercato di investire con l'escavatore gli agenti arrivati sul posto.

Segui la nostra pagina Facebook!