Sono giorni di grande angoscia e apprensione per i familiari di Alessio Gaspari, terzo ufficiale di coperta venticinquenne in servizio sulla Aida Cruises (nave del gruppo Costa Crociere) mentre si trovava nei mari della Danimarca. Il giovane, atteso in questi giorni a casa, a Ortona (in provincia di Chiesti) è scomparso misteriosamente da giovedì 21 gennaio. Del caso di Cronaca Nera si sta occupando anche la Procura di Roma. Al momento, tutte le piste investigative sono aperte.

La scomparsa

Secondo quanto ricostruito, Alessio Gaspari, avrebbe fatto perdere le sue tracce nella prima mattinata di giovedì 21 gennaio.

Il giovane ufficiale marittimo in servizio sulla nave da crociera Aida Cruises, al momento della scomparsa, stava navigando i mari del Nord Europa e si stava dirigendo verso Vendsyssel-Thy (grande isola che occupa la parte più settentrionale della Danimarca e dello Jutland). Tuttavia, da lì a poche ore, il 25enne sarebbe dovuto rientrare in Italia: i genitori, ad Ortona, lo attendevano, infatti, per il fine settimana.

Quando i colleghi e i superiori hanno notato l'assenza, ovviamente ingiustificata, del giovane abruzzese hanno lanciato l'allarme e la compagnia crocieristica tedesca del gruppo Costa Crociere ha immediatamente avvertito la famiglia. I congiunti di Alessio, nella speranza di poterlo riabbracciare al più presto e per essere costantemente informarti sull'evolversi della situazione, hanno preso contatti con i canali diplomatici (Farnesina e Consolato italiano a Copenhagen) e presentato un esposto alla Procura di Roma.

Le ricerche

Durante le prime ricerche effettuate a bordo nave sarebbero stati ritrovati degli effetti personali appartenenti ad Alessio Gaspari. Nello specifico, sono stati rivenuti il telefono cellulare del ragazzo le sue chiavi, alcuni indumenti, un pacchetto di sigarette e un accendino. Ancora non è dato sapere se il venticinquenne si sia allontanato volontariamente, senza dire nulla a nessuno, oppure se gli sia accaduto qualcosa.

Le autorità competenti hanno deciso di attivare anche le ricerche in mare, ma almeno per il momento, da quanto si apprende, tutte le operazioni avrebbero dato esito negativo.

La notizia della sparizione del giovane ufficiale abruzzese è stata accolta con grande preoccupazione a Ortona, dove il ragazzo viveva. Il sindaco del comune in provincia di Chieti, Leo Castiglione, nelle scorse ore, ha voluto commentare pubblicamente l'accaduto.

"Non si hanno notizie certe su cosa gli sia capitato - ha dichiarato alla stampa - non si capisce nulla di questa scomparsa". Poi, ha concluso: "In attesa di capire dove si trova Alessio e augurandoci che nulla di male gli sia successo, siamo tutti vicini alla sua famiglia".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!