Finisce in tragedia un inseguimento avvenuto questa mattina lungo la periferia est di Roma, dove una volante della polizia stradale ha travolto e ucciso una ragazza di 17 anni. La volante delle forze dell'ordine correva a sirene spiegate per inseguire un'automobile con a bordo due rapinatori e si è ritrovata poi a impattare violentemente con una seconda autovettura che le ha involontariamente bloccato il passaggio. L'impatto violento, avvenuto intorno alle 10.30, è costato la vita a una delle persone presenti sul mezzo che, secondo le ricostruzioni, sarebbe uscito da un campo rom sito nelle immediate vicinanze dell'incrocio dove è avvenuto lo scontro.

Roma, muore a 17 anni a causa dell'incidente con la polizia

Secondo le dichiarazioni raccolte, la volante della polizia stradale stava inseguendo alcuni malviventi dopo una segnalazione inviata al 112 da una tabaccheria di Tivoli. L'inseguimento è iniziato in autostrada, quando gli uomini delle forze dell'ordine hanno rintracciato la vettura indicata nella denuncia, e si è concluso in via di Salone, all'incrocio con via Noale, nei pressi di un campo rom, con il tragico incidente che strappato via la vita di una giovane ragazza ancora minorenne.

Il violento impatto è avvenuto nel bel mezzo dell'incrocio tra la volante della polizia e una vettura in cui erano presenti quattro persone. Nell'incidente, oltre alla 17enne che ha perso la vita, sono rimaste coinvolte altre tre persone, una delle quali si trova in gravi condizioni.

I due rapinatori, invece, hanno abbandonato la loro automobile dopo averne perso il controllo dileguandosi rapidamente a piedi. Inutili i tentativi della polizia di salvare la ragazza ferita mentre si attendeva l'arrivo del 118 che ha accompagnato in vari ospedali tutti coloro che sono rimasti feriti nell'incidente. Al momento attuale si tiene ancora il massimo riserbo in merito a quanto accaduto.

Sul posto i carabinieri di Roma per i rilievi

Subito dopo l'impatto, sul posto sono giunti i carabinieri che hanno prontamente provveduto a effettuare le dovute rilevazioni. L'automobile sulla quale viaggiava la 17enne con altre due donne e un uomo era completamente estranea all'operazione di inseguimento ed è possibile affermare con certezza che si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Il pm ha disposto vari accertamenti per riuscire a ricostruire al meglio la dinamica dell'incidente, vagliando tutte le eventuali ipotesi e fornendo l'aiuto necessario ai soggetti interessati dall'impatto.

Nel frattempo non sono state sospese le ricerche dei rapinatori che, dopo avere abbandonato la vettura sulla quale viaggiavano, hanno continuato a piedi la loro fuga senza tenere conto di quanto accaduto alle loro spalle.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!