Matteo Bassetti punta il dito contro la campagna vaccinale italiana, considerata dal medico la “peggiore del mondo”. Una campagna vaccinale contro il Coronavirus che il direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova considera senza mezzi termini “scellerata”. Lo sfogo di Bassetti, che si dice “molto arrabbiato” per le carenze italiche sul vaccino, avviene durante L’aria che tira, il talk show di La7 condotto da Myrta Merlino. La giornalista si dimostra molto sorpresa dalle dichiarazioni del suo ospite. Ma Bassetti conferma punto per punto le sue critiche.

Lo sfogo di Matteo Bassetti a L’aria che tira

Myrta Merlino parla di numeri del contagio da coronavirus che “non sono affatto confortanti”. Con quasi 21mila casi registrati nella giornata del 3 marzo. La conduttrice ricorda anche che, “esattamente un anno fa”, l’allora premier Giuseppe Conte “chiudeva le scuole per la prima volta”. Merlino si dice avvilita dal fatto di ritrovarsi nella stessa situazione a distanza di 12 mesi. Tutta responsabilità della diffusione delle varianti, come sottolineato anche da Guido Bertolaso secondo il quale “presto saremo tutti in zona rossa”. Matteo Bassetti si mostra d’accordo. “Siamo in una situazione che nessuno di noi avrebbe voluto rivedere - si sfoga il medico - anche perché la prima ondata è stata colpa del virus che ci ha colto alle spalle, la seconda forse è un po’ colpa nostra”, ma la terza ondata è secondo Bassetti “tutta colpa di una campagna vaccinale scellerata, quella italiana è la peggior campagna vaccinale del mondo”.

Bassetti: ‘Sono molto arrabbiato’

Myrta Merlino sembra sorpresa. “Lo dico molto arrabbiato - prosegue allora Bassetti - perché non mi sarei mai aspettato di vedere questi numeri oggi. Se avessimo lavorato diversamente sui vaccini, oggi potevamo dire che il tributo che pagherà l’Italia nei prossimi mesi si poteva non pagare. Quindi sono molto arrabbiato.

La conduttrice ricorda allora quando, solo pochi mesi fa, si diceva che l’Italia fosse più avanti di quasi tutti i Paesi del mondo con le vaccinazioni. “Io credo che la nostra campagna vaccinale sia l’ultima al mondo - ribadisce Bassetti - come idea, come gestione, come scienza. Non trovo un voto sopra il quattro alla nostra campagna vaccinale”.

‘Abbiamo sbagliato tutto’

Poi, dopo un attimo di pausa, lo sfogo di Bassetti prosegue. “Noi abbiamo sbagliato tutto, a non fare un’adeguata campagna informativa ad ottobre e novembre sui media. Abbiamo sbagliato a non andare fuori dall’Europa e dall’Italia per avere dosi di vaccino. Ci siamo trincerati dietro all’Europa pensando che risolvesse i nostri problemi, quando i grandi Paesi europei già lo facevano”. Insomma, “ci è mancato il coraggio”, conclude.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!