Chiara Ferragni infuriata contro tutta la classe politica italiana, sia nazionale che regionale, per la disastrosa gestione, a suo dire, della pandemia di Coronavirus. L’imprenditrice e blogger decide di pubblicare un lungo post su Instagram per denunciare il fatto che la nonna di Fedez, il rapper suo marito, sarebbe stata contattata da un addetto della Regione Lombardia per fare il vaccino, solo dopo le sue critiche social arrivate il giorno precedente. Due pesi e due misure nei confronti delle altre persone anziane giudicati ingiustificabili da Chiara Ferragni che invita apertamente i politici che hanno sbagliato a “lasciare la poltrona”.

Il racconto di Chiara Ferragni: ‘Lei è la nonna di Fedez?’

Chiara Ferragni apre il lungo post pubblicato su Instagram dando la notizia che, nella giornata di venerdì 2 aprile, la nonna di suo marito Fedez verrà vaccinata. Poi si rivolge polemicamente ai suoi lettori informandoli che la chiamata all’anziana signora sarebbe arrivata solo dopo le sue stories del giorno precedente che criticavano la “gestione dei vaccini” da parte della Regione Lombardia. A quel punto, aggiunge Ferragni, un “addetto alla vaccinazione” ha telefonato alla signora Luciana chiedendole testualmente: “Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino”.

Chiara Ferragni: ‘Qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica’

Parole che fanno infuriare Chiara Ferragni perché la signora sarebbe quindi stata contattata per vaccinarsi solo in quanto “nonna di Fedez”. In questo caso, la donna è riuscita a far rispettare il suo diritto di essere vaccinata al più presto, ma solo perché, denuncia la blogger, “qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica”.

Il problema però sono tutte le altre “nonne” italiane che non hanno la fortuna di avere accanto una persona famosa che riesca a “farsi sentire” sui media. Chiara Ferragni chiede a gran voce il vaccino per tutte queste persone i cui diritti fino a questo momento sono stati “calpestati”.

‘Vedere la Lombardia che fa un casino dietro l’altro è scoraggiante’

L’imprenditrice rivela di aver deciso di esporsi per denunciare tutta la sua delusione e amarezza di fronte all’emergenza coronavirus che continua a provocare centinaia di morti al giorno, oltre a costringere le persone a stare in casa, le scuole e i locali pubblici alla chiusura. “Ma la gente che ha dovuto chiudere la propria attività è stanca”, aggiunge Ferragni. E la colpa a suo dire è degli “errori di chi dovrebbe prendersi cura di tutti noi”. Chiara Ferragni ce l’ha con il governo (Conte prima e ora Draghi, anche se dice di avere fiducia in quest’ultimo ndr) che avrebbe sbagliato su mascherine, tamponi, tracciamenti e terapie intensive.

Vedere la Lombardia che fa un casino dietro l’altro è scoraggiante”, protesta sconsolata. Il dito dell’imprenditrice è puntato contro tutta la classe politica che penserebbe solo alla “poltrona” senza prendersi alcuna responsabilità di quanto sta accadendo. “Vogliamo che vi diate una mossa, che se sbagliate chiedete scusa e poi lasciate le vostre poltrone”, conclude rivolta ai politici.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Fedez
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!