È in corso, oggi 6 aprile, una protesta degli operatori delle aree mercatali aderenti alla sigla Ana-Ugl sull'autostrada A1 Milano-Napoli, contro le chiusure per la zona rossa giunte ormai alla quinta settimana in Campania. Più di un chilometro di auto e furgoni si sono posizionati al bivio tra la A16 Napoli-Canosa e Caserta Sud in direzione di Roma. Anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è rimasto bloccato in autostrada, a causa della protesta. Il governatore campano era atteso a Santa Maria Capua Vetere per una conferenza stampa sui lavori alla condotta idrica del carcere.

I mercatali protestano contro la zona rossa in Campania e bloccano l'A1

In primis la protesta è degli operatori mercatali, ma ci sono anche alcune rappresentanze di ristoratori, proprietari di bar e palestre che dopo la quinta settimana di zona rossa in Campania non ne possono più.

Notevoli i disagi causati dalla protesta, in quanto si sono formate code chilometriche e in generale ci sono rallentamenti su tutta l'A1. A causa di tutti questi disagi, la Polizia Stradale ha invitato gli automobilisti ad uscire a Caserta Sud per chi viaggia verso Napoli, mentre per chi marcia in direzione della capitale, l'uscita obbligatoria è sull'asse mediano Acerra-Afragola. Sul luogo in cui è in atto la protesta, sono presenti il personale di Autostrade per l'Italia e la Polizia Stradale.

Anche il Governatore della Campania Vincenzo De Luca è bloccato in autostrada a causa di questi disagi. Il politico era atteso per la conferenza stampa a Santa Maria Capua Vetere.

Le parole di Peppe Magliocca, presidente dell'Ana-Ugl di Caserta

Peppe Magliocca, presidente dell'Ana-Ugl di Caserta ha così motivato l'occupazione dell'autostrada da parte dei mercatali: "Il nostro obiettivo è quello di arrivare fino a Roma per protestare contro questa situazione assurda".

Infatti come spiegato da Magliocca, molti lavoratori del settore sono a rischio fallimento a causa delle enormi difficoltà economiche. Ma in particolar modo, queste persone "si sentono abbandonate da uno stato che non li aiuta concretamente".

Inoltre, anche il presidente Vincenzo Grillo dell'Unione Commercianti Aree Pubbliche ha voluto spiegare le ragione di questa protesta: "Abbiamo bloccato entrambe le corsie dell'autostrada, all'altezza di Marcianise perché non ce la facciamo più ad andare avanti così".

Segui la nostra pagina Facebook!