Il #brodo vegetale può considerarsi sia un primo piatto che una base per altre ricette. Chi non ricorda la minestrina calda che preparava la mamma quando da bambini ci veniva l'influenza? Esatto, si trattava proprio di brodo vegetale, nel quale veniva cotta la pastina e arricchito perché no, con l'aggiunta di una spolverata di parmigiano grattugiato. Certo il brodo si potrebbe fare anche col dado pronto, ma se si è favorevoli ad un'alimentazione sana e semplice e priva di additivi vari, non c'è dubbio che le cose naturali siano le migliori. Proprio come le cose che preparavano le nostre nonne.

Particolarità

Il brodo vegetale è anche una base per altre #Ricette perché dona un profumo ed un sapore unici.

Niente a che vedere infatti con la semplice acqua del rubinetto. Inoltre il brodo è indispensabile per alcune preparazioni, come ad esempio i risotti, per alcuni sughi, per la cottura di arrosti e per fare delle favolose zuppe, e in generale ovunque abbiate bisogno di una certa umidità di cottura.

Ingredienti e preparazione

  • 1 litro e ½ di acqua
  • ½ cipolla dorata con la buccia
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ carota
  • sedano (le foglie)
  • erbe aromatiche o parti di verdure a seconda del tipo di ricetta.
  • Sale q.b.

Il procedimento è molto facile. Mettete l'acqua in una pentola, aggiungete gli ingredienti e una presa di sale e fate bollire moderatamente per circa 45 minuti. Cuocete per 15 minuti se avete invece una pentola a pressione. La cipolla dovrebbe essere dorata perché conferisce al brodo un invitante colore ambrato (ecco il motivo della buccia), ma se ne avete di altro tipo va bene.

I migliori video del giorno

E' solo una questione di colore, ma dopotutto anche l'occhio vuole la sua parte. Le erbe aromatiche più comuni sono rosmarino, salvia, origano, maggiorana, timo, basilico, prezzemolo. Sceglietele con attenzione considerando l'accostamento di gusto con l'ingrediente principale della vostra ricetta, perché andrete ad aromatizzare il vostro brodo vegetale così da creare un matrimonio perfetto di sapori ed esaltarne il gusto. Facciamo qualche esempio: se dovete preparare un risotto ai funghi mettete dei gambi di prezzemolo nel vostro brodo e vedrete che acquisterà un sapore speciale. Per le preparazioni a base di zucchine e melanzane, scegliete il basilico o l'origano che ne esalteranno il sapore. Per gli arrosti sono ideali rosmarino e salvia. Attenti però a non esagerare con gli esperimenti: un'erba aromatica sbagliata può rovinare il sapore della vostra pietanza. Arricchite il brodo vegetale con parti di scarto dell'ingrediente principale per arrotondare e completare il gusto del vostro piatto.

Esempi? Per il risotto alla zucca [VIDEO], inserite nella pentola del brodo vegetale della buccia lavata. Per una minestra di piselli, aggiungete due o tre baccelli negli ingredienti del brodo.

Conservazione

I tempi sono cambiati: le giornate lavorative si allungano e il tempo da dedicare alla cucina si accorcia. Ecco allora che il brodo vegetale può essere preparato in esubero. Quello che avanza si può congelare in appositi contenitori da freezer e scongelare all'occorrenza. Ricordatevi solo di riempire il contenitore per ¾ della sua portata per compensare l'aumento di volume del liquido che congela.

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle ricette più gustose e nutrienti, iscrivetevi al canale ricette, e seguite l'autore dell'articolo.

#Ricette Made in Italy