Le feste di Ognissanti e la ricorrenza che commemora i defunti sono accompagnate sempre più spesso da Ricette tipiche che si consumano in questo periodo. Dall'altra parte dell'oceano ci arrivano ricette gustose legate alla zucca, come ad esempio la ricetta della famosissima torta di zucca pumpkin pie. Anche in Italia tuttavia ci sono delle tradizioni antiche che è giusto onorare e perché no? Gustare. Per questo vi proponiamo oggi due ricette tipiche della tavola italiana: il pan dei morti e le fave dei morti. Scopriamole.

Pan dei morti: curiosità, ingredienti e preparazione

Oltre alle ricette con la zucca [VIDEO], come dicevamo, ci sono altri ingredienti tipici di questi giorni.

A differenza di quanto si possa pensare, il pan dei morti è una ricetta tipica della Lombardia che non è un pane. Si tratta infatti di biscotti. La tradizione è nata appunto in Lombardia e poi si è diffusa in tutto il territorio italiano, come spesso accade per le cose buone. Il pane dei morti veniva preparato proprio per celebrare il ricordo dei defunti. Ecco gli ingredienti che vi occorrono per prepararli:

  • 100 grammi di amaretti
  • 200 grammi di savoiardi
  • 200 grammi di zucchero
  • 2 albumi
  • 200 grammi di farina doppio zero
  • 150 grammi di uvetta sultanina possibilmente biologica
  • 100 grammi di mandorle tritate o farina di mandorle
  • 50 grammi di pinoli possibilmente biologici
  • 50 grammi di cacao in polvere
  • 1 bicchiere di vin santo
  • noce moscata q.b.
  • cannella q.b.
  • lievito per dolci

Cominciate ad ammollare l'uvetta in una ciotola d'acqua.

I migliori video del giorno

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modo che sia caldo quando il composto sarà pronto per la cottura. Mentre l'uvetta si ammorbidisce, tritate finemente gli amaretti con i savoiardi e ponete il composto sbriciolato in una terrina capiente e alta. Tritate poi le mandorle, o in alternativa usate la farina di mandorla, e i pinoli. Tritate poi i fichi secchi e aggiungete anche questi al composto. Nella terrina in cui avrete disposto questi primi ingredienti ridotti in polvere, aggiungete ora lo zucchero, la farina, il cacao, la noce moscata e la cannella, e cominciate ad amalgamare il tutto con una spatola. A questo punto, dopo aver preparato la parte secca del dolce, aggiungete anche gli ingredienti che compongono la parte liquida e che serve ad amalgamare il tutto. Quindi versate nella terrina il vin santo e gli albumi, mescolando. Aggiungete infine l'uvetta ben scolata e strizzata, e il lievito setacciato. Mescolate accuratamente il composto e, quando sarà compatto a sufficienza, ponetelo su ripiano in marmo o su una spianatoia ben infarinati e dategli la forma di un panetto.

Tagliatelo in fette proprio come se fosse pane, dalla forma schiacciata, lunghe circa 10 centimetri. Ponete le fette in una teglia e infornate per circa 30 minuti. Fate riposare almeno un giorno.

Fave dei morti dell'Umbria: come preparare i biscotti tipici

Anche le fave dei morti sono dei biscotti. La tradizione vuole che fin dai tempi antichi, i vivi preparassero questi dolci tipici in modo che i defunti, che andavano loro a far visita, li trovassero in tavola. Secondo la tradizione infatti, nel giorno dei morti i defunti tornavano dall'Ade per visitare il regno dei vivi. La fava era considerata addirittura la sede dell'anima, ed ecco perché questo dolce ha assunto proprio questo nome. La ricetta che vi proponiamo è quella spiegata da Pellegrino Artusi. Ecco gli ingredienti:

  • 200 grammi di mandorle o farina di mandorla
  • 100 grammi di farina doppio zero
  • 100 grammi di zucchero
  • 1 uovo
  • 30 grammi di burro
  • 1 cucchiaino di cannella o scorza di 1 limone
  • un bicchierino di rhum

La preparazione in realtà è molto semplice. Quello che dovete fare è preriscaldare il forno a 180 gradi, e nel frattempo tritare le mandorle e porle in una terrina capiente e alta. Nella terrina aggiungete prima la parte solida, cioè la farina e lo zucchero, e poi, dopo aver amalgamato, la parte liquida e morbida, cioè l'uovo intero, il burro e il rhum. Togliete l'impasto dalla terrina e disponetelo su un piano di marmo o una spianatoia infarinati, e modellate tante palline. Schiacciatele per dar loro la forma di biscotti tondi e disponetele in una teglia. Cuocete per circa 25 minuti.

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle ricette più gustose e nutrienti, iscrivetevi al canale ricette, e seguite l'autore dell'articolo.